fbpx

Sei un fisioterapista e hai scelto per ragioni personali, motivi di famiglia o motivazioni diverse di svolgere la tua attività negli Stati Uniti? Ecco una guida completa attraverso la quale puoi sapere come esercitare la tua professione in America. 

Ti diremo quali documenti, certificazioni ed esami sono necessari per convalidare il tuo titolo e avviare una fiorente carriera da fisioterapista oltreoceano.

L’esperienza da fisioterapista in USA può permetterti di accedere a molte opportunità, sia dal punto di vista personale che da quello professionale. Il confronto con culture differenti è sempre un’occasione di arricchimento sotto ogni aspetto e di certo avere la possibilità di fare il fisioterapista in America rappresenta una grande opportunità di accrescere le competenze, aggiungendole a quelle già acquisite.

L’America rappresenta una terra dove innovazioni e ricerca di nuove tecnologie sono sempre all’avanguardia e combinare la tua professionalità con nuove capacità farà di te un fisioterapista con un’esperienza a 360 gradi.

Vediamo dunque cosa occorre per poter lavorare come fisioterapista negli Stati Uniti con successo e in maniera soddisfacente, sia per l’aspetto professionale che per quello economico.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE I NOSTRI CORSI ONLINE

Sei un fisioterapista e aspiri a lavorare in America ma non sai come? Ecco i primi passi da compiere

Se sei un fisioterapista e stai seriamente pensando di trasferirti nel continente a stelle e strisce ma non sai da cosa iniziare per ottenere l’idoneità a svolgere la professione, sei sicuramente nel posto giusto. 

La procedura non è difficile ma sicuramente richiede il rispetto di alcuni passaggi, specialmente se consideri che negli States vi è un criterio abbastanza complesso di gestione degli ingressi per un permesso di lavoro o per chi intende trasferirsi a lungo termine. 

Innanzitutto per poter svolgere la tua professione in America è necessario riuscire a conseguire l’apposito titolo di esercizio, che puoi ottenere attraverso il superamento di un esame (il National Physical Therapy Exam). Tale esame viene gestito dalla Federazione degli Organi Statali di Fisioterapia.

Con il superamento di questo esame confermi le competenze per lo svolgimento della carriera e ottieni la licenza per lavorare negli Stati Uniti.

Le strade percorribili sono 2. La prima è quella di verificare se il tuo percorso di studi e formazione è riconosciuto dal CAPTE, la commissione di accreditamento riconosciuta a livello nazionale negli Stati Uniti, a cui compete la verifica per l’accreditamento della tua qualifica di fisioterapista. 

La seconda strada è quella di procedere a verificare se sei in possesso di alcuni fondamentali requisiti:

  • Dimostrare di aver concluso un percorso formativo in linea con gli standard del CAPTE
  • Ottenere o essere già in possesso del certificato di lingua TOELF, i cui punteggi dovranno essere almeno di:
  • 22 punti per la lettura
  • 24 punti per la lingua parlata
  • 22 punti per lo scritto
  • Ottenere un permesso di lavoro tramite la FCCPT (Commissione per le credenziali estere per la fisioterapia) e la USCIS (l’Ente ufficiale per i Servizi di Immigrazione e Cittadinanza Americana). I due enti sono preposti al rilascio del certificato Type 1.

Quanto all’esame, di solito in base alla giurisdizione in cui scegli di svolgerlo, ti viene offerta la possibilità di un test di prova, prima della prova ufficiale.

Una nuova procedura prevede che dal 2022 l’accesso all’esame sarà consentito solo a coloro che otterranno 210 crediti formativi riconosciuti in USA. Saranno invece sufficienti 170 crediti formativi se hai già ottenuto un permesso di lavoro americano.

In cosa consiste il riconoscimento o l’ottenimento di crediti formativi in America

Siamo quasi certi che giunto a questo punto ti starai chiedendo in che modo ottemperare alla richiesta di crediti formativi americani. Abbiamo la risposta giusta per te, con l’intento di agevolarti nel processo di conseguimento dell’idoneità per lavorare in America.

Innanzitutto i crediti vengono riconosciuti attraverso alcuni enti specifici, che trovi indicati di seguito:

  • IERF, ovvero l’International Education Research Foundation Inc.
  • ICD, vale a dire l’International Consultants of Delaware Inc.
  • FCCPT (che abbiamo visto poco fa per il rilascio del certificato per l’immigrazione, ovvero il Foreign Credentialing Commission on Physical Therapy)

I crediti formativi (CFU) che ti sono stati convalidati in Italia, verranno confrontati con quelli riconosciuti dal sistema statunitense. 

Il percorso per la verifica di convalida dei tuoi crediti formativi non è difficile. Infatti ti basterà registrarti ed essere accreditato sul sito dell’FCCPT. Una volta effettuato l’accesso ti viene richiesto di pagare la quota per il servizio di tuo interesse.

La valutazione dei crediti in genere è una procedura che richiede tra i 60 e i 250 giorni, al termine dei quali ricevi il punteggio totale dei crediti riconosciuti.

Questo sito in Inglese può esserti utile https://www.fccpt.org/

Segui la procedura corretta per acquisire altri crediti

Se dopo aver seguito il processo di convalida dei crediti formativi non dovessi aver raggiunto il punteggio necessario non devi disperare! Esiste la possibilità di acquisirne altri, attraverso diverse strade.

Innanzitutto i crediti mancanti possono essere compensati iscrivendoti alle università americane o straniere riconosciute ufficialmente. Ad esempio vi sono alcune università estere che hanno costi nettamente inferiori rispetto a quelle americane (specialmente quelle dell’Est Asiatico, come nelle Filippine).

In alternativa potrai scegliere di sostenere gli esami CLEP. Si tratta di esami che puoi sostenere preparandoti da auto didatta e i cui testi sono facilmente reperibili sui canali online di vendita più popolari.

Se prima di diventare fisioterapista hai conseguito il diploma in un liceo scientifico, questo titolo ti permette di acquisire 30 o 32 crediti americani.

Se provieni da un percorso universitario triennale, ti sarà necessario recuperare altri crediti, in base alla destinazione in cui scegli di stabilirti negli Stati Uniti. 

Se sei un fisioterapista laureato che necessita dell’accreditamento agli standard americani, dovrai seguire un percorso definito Post Professional DPT (Transitional Doctorate of Physical therapy). Perciò anche quando hai già la licenza di fisioterapista ma non hai conseguito un dottorato, dovrai ottenerlo per metterti in regola. Alcuni campus universitari permettono di svolgere i corsi online. Fra le università che richiedono la presenza vi sono:

  • L’East Tennessee State University, nel Tennessee
  • La New York University, stato di New York
  • Il Touro College School of Health Sciences, nello stato di New York
  • La Loma Linda University in California

Tra i campus che, invece, ammettono la partecipazione online, possiamo indicarti:

  • La Andrews University del Michigan che riconosce tra i 35 e i 38 crediti
  • La Shenandoah University in Virgina
  • L’Arcadia University in Pennsylvania, che rilascia tra i 22 e i 28 crediti americani
  • La University of North Carolina, nell’omonimo stato
  • Il Dominican College di New York
  • La University of Montana, nell’omonimo stato
  • La A.T. Still University, nello stato dell’Arizona
  • La University of St. Augustine for Health Sciences, in Florida che rilascia 60 crediti 
  • La Rosalind Franklin University of Medicine and Science, nello stato dell’Illinois
  • La Northeastern University, nel Massachusetts
  • La University of Michigan, nello stato omonimo
  • La Wayne State University, anch’essa nello stato del Michigan 
  • Il College of St. Scholastica, nello stato del Minnesota

Altre Università invece acconsentono sia alla partecipazione online che in presenza. Tra di esse, potrai scegliere:

  • Lo Utica College nello stato di New York 
  • La University of Medical Sciences, nello stato dell’Arizona
  • La Chapman University, in California
  • La Western University of Health Sciences, anch’essa in California
  • La Nova Southeastern University, in Florida
  • La University of St. Augustine for Health Sciences, nello stato della Florida
  • La Governors State University, nello stato dell’Illinois
  • L’EIM Institute for Health Professions, nello stato del Kentucky
  • Il NeuroRecovery Training Institute, sempre nel Kentucky
  • La Andrews University, che si trova in Michigan
  • La Hardin-Simmons University, nello stato del Texas
  • La Rocky Mountain University of Health Professions, nello stato dell’Utah

Ecco la procedura se il problema è invece la lingua

Se hai i titoli giusti ma ti manca la certificazione linguistica richiesta, potrai ottenerla tramite test TOEFL che si suddivide in lettura, scrittura, lingua e ascolto. Ad ogni sezione viene assegnato un punteggio (per i punteggi minimi necessari vedi sopra).

I punteggi minimi richiesti potrebbero differire in base allo stato in cui scegli di ottenere la licenza. Se sei già in possesso di una certificazione che attesti la tua formazione in un paese anglofono, non sarà necessario presentare il certificato di lingua. I paesi anglofoni sono il Regno Unito, l’Australia, la Nuova Zelanda, l’Irlanda e il Canada (non francofono), oltre ovviamente agli Stati Uniti.

L’ottenimento della licenza richiede quindi l’equipollenza del tuo titolo con quello americano e, se non ne sei in possesso, il recupero dei crediti formativi tramite corsi universitari. Successivamente si passa alla valutazione delle tue competenze e al conseguimento della licenza per svolgere il tuo lavoro in America.

Ora che sai come diventare fisioterapista in America, e che hai acquisito sufficienti elementi per iniziare un percorso di accreditamento, probabilmente ti starai anche chiedendo quanto guadagna un fisioterapista in America

A seconda della tua specializzazione, potrai indicativamente considerare uno stipendio annuo di circa 80.000 dollari. La professione è attualmente molto richiesta in America, specialmente se si pensa al trattamento di persone con problemi di mobilità, derivanti da patologie come il diabete o l’obesità, due fenomeni in aumento costante negli Stati Uniti.

In bocca al lupo per la tua carriera, che non un po’ di sacrificio, tanta passione e motivazione, saprà regalarti tante soddisfazioni.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE I NOSTRI CORSI ONLINE
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social