fbpx

Il massaggio sportivo è una tecnica specifica di massaggio che negli ultimi anni è andata sempre più evolvendosi e specializzandosi.

Se già sei un operatore del settore, in qualità di massaggiatore o di fisioterapista o massoterapista, sicuramente avrai sentito parlare di massaggi sportivi e magari li pratichi anche già. Se però sei arrivato qui, allora di certo vuoi andare più a fondo e conoscere tutto quello che c’è da sapere riguardo a questo complesso e allo stesso tempo gratificante campo, quale è il massaggio sportivo.

Stesso discorso vale se invece intendi avviare una carriera come massaggiatore, come fisioterapista o come massoterapista e, anche se conosci solo i primi rudimenti, ti è già molto chiara l’importanza del massaggio sportivo. Di certo vuoi sapere in maniera più dettagliata come eseguirlo, o quali differenze si celano fra un massaggio sportivo pre gara e un massaggio sportivo post gara, oppure capire meglio le differenze tra il costo massaggio sportivo e il costo di un massaggio sportivo decontratturante.

La tua voglia di crescita professionale, viaggia di pari passo con la specializzazione, vale a dire che andare a fondo e accedere a un bagaglio informativo più ampio ti permette di specializzarti in un settore ancora poco diffuso, sebbene di rilevante importanza.

Gli atleti di ogni livello e disciplina oggi hanno bisogno più che mai di specialisti che abbiano le competenze per seguirli con professionalità e con tecniche personalizzate, che si adattino alle loro esigenze.

La figura di massaggiatore o di fisioterapista o di massoterapista è infatti diventata a tutti gli effetti parte integrante della carriera di qualsiasi atleta. Ecco perché non puoi permetterti di presentarti impreparato o con un livello di conoscenza in materia di massaggi sportivi, inadeguato o non sufficiente. Da esperto devi poter essere all’altezza delle aspettative dei tuoi pazienti.

Andiamo per ordine, cercando di fare chiarezza su ogni tipologia di massaggio sportivo, benefici e tecniche inclusi.

Al termine della tua lettura, ti saranno chiari tutti gli aspetti legati al massaggio sportivo e, siamo certo, vorrai approfondirli e formarti per diventare un operatore competente.

Clicca qui per dare un’occhiata ai video dimostrativi dei corsi online

Massaggio sportivo: in cosa consiste e come viene eseguito           

Pensando di avviarti a una carriera come fisioterapista o come massoterapista o come massaggiatore, è importante prepararti e acquisire competenze approfondite, specialmente in considerazione di pazienti sempre più esigenti, come nel caso degli sportivi, indipendentemente da quale disciplina sportiva seguano.

In particolare, quando di parla di massaggi, il campo dei massaggi sportivi si è esteso a molte specializzazioni, di cui le principali sono:

È evidente fin da subito che vi sono tipologie diverse e per ognuna vi sono caratteristiche peculiari che ogni bravo operatore del settore dovrebbe conoscere e saper mettere in pratica.

Continuando a leggere potrai conoscere più dettagli sul massaggio sportivo e tecniche complementari e avere quindi le idee più chiare a riguardo.

Sarai poi tu a decidere di perfezionare, per il massaggio sportivo, tecniche e competenze unendoti alla formazione massaggio sportivo: corso predisposto per chi come te ama accrescere le proprie conoscenze e specializzarsi con professionalità.

Massaggio pre gara, massaggio post gara, massaggio infra gara: il successo di un atleta è anche nelle tue mani

Saper svolgere qualsiasi mestiere con professionalità è sicuramente importante, ma lo è ancora di più se il tuo mestiere ti porta a relazionarti direttamente con la carriera di uno sportivo o di un atleta, indipendentemente da quale sia la disciplina seguita. Aver a che fare con atleti, significa prendersi cura della loro salute e del loro benessere psico-fisico.

Saper eseguire correttamente un massaggio sportivo prima di una gara o successivamente a una competizione, significa contribuire in maniera decisiva alle performance dell’atleta e al suo recupero.

Un massaggio sportivo non svolto secondo le tecniche idonee, infatti, potrebbe essere un fattore di declino della carriera sportiva di un atleta. In altre parole la manipolazione su un atleta che sia svolta secondo le giuste tecniche, è parte integrante del suo programma di allenamento. Importante tanto quanto l’allenamento stesso.

Nel momento in cui decidi di specializzare la tua professione e dedicarti alla pratica del massaggio sportivo, nella veste di massaggiatore o di massoterapista o di fisioterapista, dovrai acquisire tutte le capacità per lavorare sull’atleta in maniera efficace e efficiente.

Essere specialista del massaggio pre gara o del massaggio post gara o del massaggio infra gara ti permette di supportare l’atleta, nella crescita della sua carriera sportiva.

Massaggio sportivo: tecniche e caratteristiche pratiche

Un massaggio sportivo si distingue da altre tipologie di manipolazione per il fatto che, come suggerisce il suo nome, è tarato per essere eseguito sugli sportivi.

Allenamenti intensivi, sforzi estremi, impegno sia durante gli allenamenti di preparazione che all’apice di una competizione, sono fattori che compromettono seriamente la salute dei muscoli e delle fibre nervose di ogni atleta.

Che si tratti di un runner piuttosto che di un calciatore o di un ciclista, l’atleta può andare in contro a difficoltà di varia intensità, come la contrattura muscolare o l’infiammazione dell’area particolarmente soggetta allo sforzo.

È proprio in questi casi che da massaggiatore o fisioterapista o massoterapista intervieni con un massaggio gambe sportivo o con un massaggio sportivo decontratturante.

Nella pratica, la tua manipolazione si orienta principalmente verso i seguenti obiettivi:

  • Esercitare manovre per il riscaldamento della parte interessata
  • Agire con pressioni intensive, per indurre lo scioglimento della contrattura
  • Favorire l’ossigenazione dei tessuti, ripristinando la circolazione del sangue
  • Supportare l’atleta nel recupero in tempi rapidi
  • Seguire con costanza l’atleta, per evitare che incorra in contratture e infiammazioni future

Come puoi intuire, non semplici trattamenti ma massaggi sportivi specifici e con obiettivi mirati, di cui lo sportivo ha fortemente bisogno, sia che si alleni a livello agonistico sia che lo faccia a livello amatoriale.

Specializzati nel massaggio sportivo e fornisci il tuo supporto ad atleti di qualsiasi livello

Diventare un massaggiatore, un fisioterapista o un massoterapista esperto o accrescere la tua professionalità, se già operi nel settore, fa di te un vero e proprio supporto al servizio di atleti e di sportivi.

Dai calciatori ai runner, dai ciclisti a qualsiasi altra tipologia di disciplina sportiva, puoi accompagnare l’atleta durante il suo percorso sportivo.

La tua figura di esperto nei massaggi sportivi è chiave durante la fase degli allenamenti pre gara, che di solito sono particolarmente intensivi e richiedono un impegno importante da parte delle fasce muscolari degli atleti.

È importante anche durante la fase stessa della competizione o della gara, perché è proprio in questo momento che lo sforzo muscolare raggiunge l’apice e il fisico va soggetto a infiammazioni. Il tuo intervento in tal caso è cruciale.

Ultimo ma non ultimo, la tua presenza di esperto si rende indispensabile nella fase successiva alla competizione, perché è il momento in cui le tue manipolazioni intervengono sullo scioglimento delle tensioni muscolari dell’atleta.

Come puoi notare, la tua presenza è richiesta operativamente in tutto il ciclo di allenamento, preparazione, competizione e recupero dell’atleta. Massaggi sportivi eseguiti correttamente possono influire in maniera determinate sulle prestazioni dell’atleta, perché favoriscono il benessere generale dei muscoli, aiutano l’ossigenazione dei tessuti e risolvono problemi importanti come contratture e tensioni.

Un lavoro svolto bene significa un lavoro di cui l’atleta avrà sempre bisogno, richiedendo la tua presenza sul medio e lungo termine.

Diventare specialista del massaggio sportivo: quale percorso intraprendere

Specializzarti è per te importante per svolgere il tuo lavoro di massoterapista, di massaggiatore o di fisioterapista con professionalità? Questo fa già di te un professionista, una persona che cerca l’eccellenza e che mira a crescere lavorativamente, senza fermarsi alle basi.

Abbiamo pensato a profili come il tuo quando abbiamo messo a punto il nostro corso di formazione. Si tratta di un percorso completo che ti fornirà tutte le basi e gli approfondimenti necessari per diventare un vero esperto del settore.

Accedendo al nostro programma di formazione massaggio sportivo, libro, esempi, video e tutti i supporti sono inclusi, perché ti forniamo tutto il necessario, affinchè tu possa acquisire le competenze necessarie per diventare un esperto del massaggio sportivo.

Ti basta poco tempo e tanta passione e sarai in grado di eseguire a regola d’arte i massaggi sportivi, dal massaggio sportivo pre gara al massaggio gambe sportivo.

Atleti e sportivi potranno riconoscere in te uno specialista e ritenerti un punto di riferimento importante per la loro carriera sportiva.

Sarai in grado di riconoscere le differenti tecniche, di stabilire quando eseguire i massaggi, con quale pressione e con quale cadenza, in base all’atleta che si rivolge a te.

Affidati a chi segue questo settore da tempo e lasciati guidare in un percorso formativo, dove imparerai moltissimo, non solo a livello teorico ma anche a livello pratico.

Potrai dare uno slancio alla tua carriera e distinguerti da chi svolge il tuo stesso lavoro, rimanendo ancorato a concetti ormai superati.

In poco tempo diventi un professionista del massaggio sportivo e del massaggio sportivo decontratturante. Non tarderà ad arrivare il momento in cui raccogli grandi soddisfazioni, perché un atleta soddisfatto è la conseguenza del tuo impegno, della tua dedizione, della tua passione e delle tue capacità.

Massaggio sportivo: la guida completa

Esistono diversi tipi di massaggio e alcuni sono più popolari di altri. Il massaggio svedese, il massaggio profondo e quello dei Trigger Points, sono tre metodi che spesso sono in cima alla lista dei servizi di massaggio più richiesti ma ne esiste un altro che viene praticato abbastanza regolarmente ed è appunto il massaggio sportivo.

Cos’è il massaggio sportivo?

Il massaggio sportivo è simile al massaggio svedese e una ricerca pubblicata sul North American Journal of Sports Physical Therapy spiega che per massaggio sportivo si intende “un insieme di tecniche di massaggio eseguite su atleti o individui attivi allo scopo di favorire il recupero o il trattamento della patologia”.

Semplicemente, si tratta di un massaggio progettato per aiutare le persone attive a prevenire e affrontare gli infortuni mentre praticano il loro sport preferito.

Questo massaggio, aiuta gli atleti a prepararsi meglio per una competizione imminente e può anche migliorare le loro prestazioni durante la pratica sportiva. Ma è anche importante rendersi conto che ogni atleta ha esigenze diverse e quindi il massaggio va sempre personalizzato.

Ognuna di queste tecniche fornisce risultati diversi, fornendo così all’atleta benefici più personalizzati.

I massaggi sportivi possono anche fornire rilassamento agli atleti, un fattore che è spesso sottovalutato ma che può aiutarli a raggiungere uno stato mentale migliore non solo per le gare, ma per la vita in generale.

Benefici del massaggio sportivo

Per quanto riguarda i benefici effettivi ricevuti da questo massaggio, spesso è la fase in cui si trova l’atleta a determinare il valore che può offrire questa particolare tecnica di massaggio. Questi massaggi possono essere suddivisi in due categorie: pre e post-gara.

Benefici del massaggio sportivo pre-gara.

I massaggi sportivi pre-gara vengono spesso utilizzati per “attivare i muscoli deboli e gestire i muscoli in tensione”.

Questi due fattori possono migliorare le prestazioni dell’atleta aiutando il corpo a prepararsi più adeguatamente all’imminente attività fisica.

La ricerca ha confermato che i massaggi sportivi pre-gara possono offrire agli atleti anche ulteriori vantaggi. Questi includono spesso una pressione sanguigna più bassa, un aumento della forza e un miglioramenti nella mobilità articolare.

A causa della natura ripetitiva di alcuni sport, molti atleti sviluppano limitazioni in alcuni movimenti, mentre una certa quantità di” rigidità funzionale” è importante per gli atleti, l’eccessiva limitazione del ROM [range di movimento] e i semplici dolori o quelli derivanti da un uso ripetitivo, possono essere problematici, e il massaggio sportivo può aiutare in questo.

Molteplici ricerche hanno trovato lo stesso risultato. Ad esempio, una revisione sistematica e una meta-analisi pubblicate nel Journal of Physical Therapy Science nel febbraio del 2017 confermano che il massaggio può migliorare significativamente il range di movimento della spalla.

Inoltre, l’effetto più favorevole per questa zona del corpo è stato riscontrato nei movimenti correlati alla flessione e all’abduzione.

Benefici del massaggio sportivo post-gara.

Il massaggio sportivo è benefico anche dopo la prestazione sportiva poiché aiuta a favorire il recupero. Gli studi lo hanno confermato, indicando che un modo in cui il massaggio aiuta il processo di recupero è aiutando il corpo a rimuovere il lattato nel sangue, un acido lattico che appare nel sangue quando i tessuti non ricevono abbastanza ossigeno durante il metabolismo anaerobico.

Questa stessa ricerca ha scoperto che il massaggio aiuta ulteriormente riducendo i problemi legati al dolore muscolare a insorgenza ritardata (DOMS). i DOMS non sono solo dolorosi per l’atleta, ma possono anche ridurre il ROM (ampiezza del movimento) e diminuire la forza muscolare.

Il massaggio può essere particolarmente utile dopo la gara anche in caso di infortunio. In questi casi, i massaggiatori possono aiutare l’atleta a superare l’infortunio.

La vera bravura dell’operatore in questo caso sta proprio nel saper implementare la tecnica di massaggio sportivo appropriata per aiutare l’atleta a guarire.

Molti atleti e sportivi del fine settimana si sottopongono a un grande stress fisico e mentale in preparazione di una competizione. Per molti atleti dilettanti, questo viene aggravato da altri fattori di stress quotidiani, cioè dal loro lavoro, dalla famiglia e dalla vita in generale. A volte, riservare un’ora per rilassarsi e distendersi può essere un bel passo verso una migliore performance e qualità della vita.

Questo tipo di massaggio anche se non direttamente offre inoltre un beneficio aggiuntivo agli atleti, che è l’opportunità di discutere con il massaggiatore i vari dettagli relativi alle prestazioni.

Quindi, questo include la discussione di argomenti come il sovrallenamento, lo stress psicologico e le questioni familiari, in quanto le sfide degli atleti sono sia fisiche che emotive. Una buona relazione con il terapista sportivo, sembra incidere quindi molto positivamente nella terapia.

Tecniche comuni di massaggio sportivo

Ogni massaggiatore ha tecniche specifiche che preferisce utilizzare nelle sue sessioni di massaggio sportivo, ma ci sono alcune tecniche base che sono comunemente usate per trattare l’atleta. Una recensione completa pubblicata sul Journal of Sports Medicine and Physical Fitness le suddivide in cinque categorie generali, che sono:

  • Sfioramento: La revisione condivide che i movimenti usati durante questa tecnica, che sono di pressione variabile e applicati coerentemente con il flusso linfatico e venoso, hanno lo scopo di rilassare il cliente, riscaldare il tessuto, aiutare la circolazione e il drenaggio dei tessuti, allungare i muscoli e la fascia e lenire il dolore.
  • Petrissage: Questa tecnica di impasto può essere utilizzata per rilassare o stimolare il muscolo dell’atleta, ma offre anche ulteriori vantaggi, come quelli relativi a una migliore circolazione e una maggiore rimozione dei rifiuti metabolici.
  • Tapotement: Si applica con movimenti ripetitivi che colpiscono la pelle con la parte ulnare delle mani o con le mani in una posizione a coppa. Con questa tecnica il terapeuta può fornire energia e stimolazione ai tessuti muscolari dell’atleta.
  • Attrito: Il massaggio ad attrito è il tipo di massaggio sportivo in cui le mani vengono applicate con movimenti circolari o lineari. Ha lo scopo di aiutare l’atleta creando una risposta infiammatoria, abbattendo e separando cicatrici o tessuti aderenti.
  • Vibrazione: Viene utilizzata nelle sessioni di massaggio pre-gara, la vibrazione “agita” i gruppi muscolari target, con un movimento che favorisce il rilassamento e migliora la circolazione.

Dobbiamo ricordare però che le sessioni di massaggio sportivo possono anche comportare l’uso di “tecniche più specializzate”. Queste tecniche particolari sono spesso dettate dal fatto che il massaggio sia fornito prima o dopo la gara, ma spesso includono l’uso di compressione ischemica ossia la tecnica che troviamo nel trattamento dei Trigger Points.

Il massaggio sportivo praticato a più livelli

Fornire un servizio di massaggio sportivo offre al terapista la capacità di lavorare con persone di tutte le età e livelli di abilità. Ad esempio, secondo la National Collegiate Athletic Association (NCAA), ci sono quasi otto milioni di studenti delle scuole superiori che attualmente praticano sport.

Altri 249.154 atleti maschi e 175.553 atleti competono a livello collegiale, giocando per il college o l’università di baseball, basket, sci di fondo, calcio, hockey, calcio e varie altre competizioni.

Combina questi con i 4.146 giocatori attivi nella NFL (National Football League) MLB (Major League Baseball), NBA (National Basketball Association), NHL (National Hockey League) e MLS (Major League Soccer); i 244 atleti olimpici del Team USA che hanno partecipato ai Giochi invernali 2018; e tutti i “guerrieri del fine settimana” che praticano sport su una base più sporadica e questo rappresenta un numero enorme di individui che si affidano al proprio corpo per praticare costantemente il loro sport preferito.

In Italia magari i numeri non saranno proprio gli stessi, ma parliamo comunque di centinaia di migliaia di persone che praticano sport costantemente, sia a livello amatoriale che professionistico.

Secondo il Bureau of Labor Statistics, il reddito medio annuo per un atleta professionista (negli sport dove ci sono molti spettatori) è di $104.900. I salari nello sport professionistico possono facilmente aggirarsi intorno a milioni, con alcuni giocatori che hanno addirittura contratti per 10 milioni o più volte questo importo.

Quindi, anche se alcuni atleti giocano per divertimento, altri si impegnano in attività sportive come modo per guadagnarsi da vivere per se stessi e le loro famiglie, rendendo quindi la salute e il loro benessere ancora più vitali e importanti.

In entrambi i casi, è importante che gli atleti di tutti i livelli e impegnati in tutti gli sport sviluppino e mantengano un corpo in forma. Questo obiettivo può essere raggiunto attraverso un regime salutare ben pianificato e attraverso la buona abitudine di ricevere regolarmente massaggi sportivi.

Massaggio sportivo vs altri tipi di massaggio

Cosa rende un massaggio sportivo diverso dagli altri tipi di massaggio disponibili per gli atleti professionisti e non?

Un massaggio sportivo, comporta un lavoro profondo e implica anche la ricerca di problematiche muscolari, il miglioramento delle prestazioni e facilita il recupero dell’atleta. Ecco perché è importante la presenza di professionisti all’interno di un team sportivo.

Un’altra differenza tra il massaggio sportivo e altre terapie di massaggio è la presenza del feedback che si riceve durante il lavoro da massaggiatore sportivo. L’atleta è attivamente impegnato nel lavoro, sia che si tratti di segnali verbali sulla pressione applicata dall’operatore che sulla causa o l’insorgenza del dolore.

Inoltre, se lavori con un atleta che partecipa a un programma di allenamento specifico, spesso viene fornito anche un feedback sull’andamento del programma associato ai tuoi massaggi e questo è sicuramente uno dei segni distintivi del massaggio sportivo rispetto ad altri tipi di massaggio.

Per iniziare, si possono anche far eseguire alcuni movimenti all’atleta per rendersi conto di come si muove e poter poi quindi sviluppare un massaggio più appropriato in base a questa valutazione iniziale. Questa valutazione, ci permetterà anche di avere un parametro su cui misurare successivamente i risultati delle nostre sessioni di massaggio.

Questo ulteriore screening ci consente quindi di personalizzare il piano di trattamento in modo da farci adattare meglio al singolo atleta. Si possono impiegare anche una varietà di mobilizzazioni articolari, tecniche di energia muscolare e allungamenti per andare a soddisfare le esigenze di ogni singolo cliente.

Spesso è più vigoroso e dinamico offrire massaggi sportivi rispetto ad altri tipi di massaggi per l’utilizzo di molte tecniche più profonde, che permettono a noi di muoverci in modo più ritmato.

Chi NON dovrebbe ricevere un massaggio sportivo

Sebbene il massaggio sportivo possa offrire una serie di grandi benefici per le persone che preferiscono vivere una vita attiva, ci sono alcune persone per le quali questo tipo di massaggio è potenzialmente pericoloso.

Secondo il National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH), queste sono le persone con disturbi emorragici, basso valore piastrinico o coloro che stanno assumendo farmaci per fluidificare il sangue. Quando sono presenti queste condizioni, l’NCCIH indica che un massaggio sportivo con un lavoro profondo sui tessuti non è generalmente raccomandato.

Il NCCIH aggiunge che la terapia del massaggio può anche essere potenzialmente dannosa per le donne in gravidanza. Anche se la ricerca ha scoperto che offre a questo gruppo demografico alcuni effetti positivi, come riduzione della depressione e dell’ansia e riduzione del dolore alle gambe e alla schiena, è comunque importante ottenere prima l’approvazione del medico per garantire che si possa ricevere un massaggio sportivo sicuro.

Inoltre, il massaggio non deve essere condotto in aree in cui è presente un tumore, o ferite aperte poiché anche in questo caso il massaggio sportivo può essere potenzialmente dannoso per il cliente.

La ricerca ha anche scoperto che le persone con diabete dovrebbero prestare particolare attenzione. In una revisione sistematica pubblicata su Diabetes Spectrum, gli autori condividono che, mentre è stato scoperto che il massaggio offre benefici ai pazienti con questa particolare condizione del sangue, il massaggio locale nella sede dove vengono fatte le iniezioni, può aumentare l’assorbimento di insulina.

Alcuni studi hanno scoperto che questi effetti possono potenzialmente continuare fino a 45 minuti dopo il massaggio.

Gli autori di questi studi hanno inoltre indicato che il massaggio non diretto al sito di iniezione dovrebbe utilizzare l’effleurage (toccare leggermente – tecnica di massaggio). Se invece si vuole applicare una manualità con leggero attrito sulle estremità inferiori, ciò dovrebbe avvenire solo dopo che è stata condotta una quantità sufficiente di effleurage (da 7 a 10 sessioni di trattamento).

Inoltre, è necessario prestare particolare attenzione quando si esegue questa tecnica di massaggio su soggetti che assumono farmaci analgesici o antinfiammatori, poiché la loro percezione del dolore è alterata e potrebbero non essere in grado di dire se la pressione applicata dall’operatore è eccessiva o meno.

Perché specializzarsi nel massaggio sportivo?

Perché un terapista dovrebbe specializzarsi nel massaggio sportivo rispetto ad altri tipi di massaggio? Per alcuni terapisti, questo tipo di massaggio offre alcuni benefici distinti e molto gratificanti.

Molti decidono di dedicarsi al massaggio sportivo dopo aver sperimentato su di loro i suoi effetti benefici come atleti.

Anche in un ambiente di non professionisti, questo massaggio è ancora in grado di aiutare gli atleti che cercano di aumentare le loro prestazioni e affrontare i dolori che derivano da un costante e duro allenamento.

Ovviamente, competenze avanzate nella prevenzione e nel trattamento degli infortuni possono aprire anche più porte, acquisendo le conoscenze adeguate per lavorare a stretto contatto con istruttori atletici e personale medico.

Anche se alcuni massaggiatori sono specializzati solo in una o due cose, la diversità può essere la chiave ed è importante disporre di efficaci capacità di valutazione per diverse biomeccaniche se si vuole avere davvero successo in questo campo.

Ad esempio, nel baseball, la biomeccanica di un ricevitore è diversa da quella di un lanciatore o nel calcio la biomeccanica di un portiere è diversa da quella di un attaccante. Essere esperti in tutte queste varie aree ti aiuta a fornire un servizio migliore agli atleti e alle squadre che vengono da te per migliorare la loro salute, il loro benessere e le loro prestazioni.

Inoltre, è molto importante per chi vuole imparare questo metodo di massaggio, ricevere gli insegnamenti da coloro che oltre ad essere bravi insegnanti, hanno praticato per anni con successo questo approccio e solo successivamente hanno deciso di fare corsi di massaggio sportivo.

In altre parole, trova un mentore con conoscenza ed esperienza nel massaggio sportivo. Lascia che quella persona ti aiuti attraverso ciò che devi fare, e ti indichi esattamente i passi che devi compiere per essere un massaggiatore sportivo efficace e di successo.

Fornire servizi migliori

In questo sito potrai trovare corsi per fisioterapisti online e dal vivo e alcuni corsi aperti anche a massaggiatori e massofisioterapisti.

Specializzarsi nel massaggio sportivo, consente ai terapisti di trattare un’ampia varietà di clienti, dal guerriero del fine settimana al professionista esperto.

Indipendentemente dal livello di sport dell’individuo o dal motivo per cui scelgono di partecipare a quel particolare evento o gara, il massaggio sportivo offre loro un servizio prezioso.

Se utilizzato prima della gara, questo tipo di massaggio può aiutare a migliorare le prestazioni. Il massaggio sportivo post-gara aiuta il recupero e, in caso di lesioni, aiuta a guarire meglio e prima.

Sebbene questa modalità non sia adatta a tutti, in particolare se sono presenti alcune condizioni mediche come abbiamo detto prima, questo approccio, può essere comunque un percorso gratificante da intraprendere.

Inoltre, ottenendo ulteriori certificazioni e ampliando le tue abilità puoi includere tra i tuoi clienti gli atleti di tutti i livelli e sport, e puoi essere in grado di fornire servizi migliori a chi ha più bisogno di te.

Clicca qui per dare un’occhiata ai video dimostrativi dei corsi online
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social