fbpx

Il metodo di applicazione kinesio taping mano ha sempre maggiore riscontro, grazie alla sua efficacia e alla versatilità da cui è caratterizzato.

Sei un operatore del settore e svolgi da tempo l’attività e vorresti approfondire la tua conoscenza e le tue capacità, scoprendo tutto quello che c’è da sapere sull’argomento kinesio taping mano?

Hai una aspirazione che ti spinge a volerti affermare in questo settore, perciò vuoi andare a fondo per non farti trovare impreparato?

Bene! È a te che si indirizza questo piccolo vademecum sulla pratica di applicazione del kinesio tape mano. Troverai a breve una serie di informazioni che ti introdurranno in un mondo fatto di cure e attenzioni rivolte al paziente, a cui puoi rivolgere il tuo supporto personalizzato e aiutarlo nel recupero e nell’eliminazione del dolore derivante da cause diverse.

Continuando nella lettura troverai approfondimenti sulle tecniche di applicazione, casi in cui il kinesio mano o qui del polso risultano la soluzione ottimale e molte altre nozioni che puoi acquisire nell’esercizio della tua professione. Infine ti saranno fornite indicazioni su come accedere a un percorso di formazione completo e affidabile, che farà di te uno specialista nel settore dell’applicazione kinesio taping mano.

Clicca qui per dare un’occhiata ai video dimostrativi dei corsi online

Quando si può intervenire con l’applicazione kinesio taping mano? Casi ed esempi pratici

L’applicazione del kinesio tape mano si è rivelata efficace in molte circostanze e su ogni categoria di paziente. 

Questo metodo consiste nel posizionare dei nastri adesivi sulla pelle in corrispondenza di fasce muscolari e aree articolari che siano interessate da varie problematiche come quelle legate al dolore o al gonfiore, per citare alcuni esempi. Viene utilizzato anche per migliorare una postura scorretta o infiammazioni di diversa tipologia e intensità.

Per semplificare, il kinesio taping alla mano viene applicato per:

  • Velocizzare i tempi di recupero dei pazienti
  • Eliminare o ridurre sensibilmente il dolore
  • Ripristinare le funzionalità di arti e muscolatura interessata
  • Contribuire al miglioramento della postura
  • Risolvere problemi di gonfiore, tramite funzione drenante
  • Intervenire su tendiniti e infiammazioni

Le ragioni per cui ricorrere al kinesio taping sono tante e in particolare se si pensa alla mano, allora si può intervenire con l’applicazione di kinesio taping tendinite mano o più nel dettaglio con il kinesio taping pollice mano

Partendo dalla riduzione di una infiammazione, passando l’eliminazione del dolore, o per la necessità di riassorbire edemi, piuttosto che per porre rimedio a contratture o alla necessità di riposizionare i tessuti connettivi, la tecnica di applicazione di kinesio taping mano si è dimostrata estremamente versatile ed efficace. 

Approfondimento sul kinesio taping dita mano e sul kinesio taping pollice mano

Nell’ambito della mano l’applicazione dei cerotti può riferirsi a impieghi molto specifici, come quando ad essere coinvolte sono le dita, per esempio.

Il taping ha rivelato di essere una soluzione estremamente efficace quando si verificano traumi alle dita o alle articolazioni interfalangee delle cinque dita.

Si tratta di eventi particolarmente frequenti in special modo nelle mani degli atleti che svolgono sport di contatto, come ad esempio le arti marziali o la lotta libera; oppure nel caso di sportivi che utilizzano molto le mani, come nel caso di giocatori di basket, di pallavolo. L’incidenza è abbastanza elevata anche per altre categorie come per esempio i calciatori. 

Il kinesio taping dita mano e il kinesio taping pollice mano interviene quando si verificano casi di lesioni legamentose o della capsula dorsale o palmare (queste ultime due più rare) oppure avulsioni.

Il bendaggio in tali casi è utile e suggerito anche per non alimentare il rischio di recidive. 

Ovviamente il taping va eseguito con estrema accortezza, perché possa sortire effetti positivi sul recupero del paziente. Una applicazione che sia improvvisata o eseguita in maniera casuale potrebbe compromettere il buon esito e in taluni casi addirittura peggiorare la situazione.

Per questo motivo è necessario che, se decidi di cimentarti nell’applicazione del kinesio taping mano, tu lo faccia con consapevolezza e assoluta padronanza. Se pensi di non essere all’altezza, ti offriamo strumenti validi di crescita professionale e formazione. 

Conoscere le controindicazioni per evitare complicazioni: uso consapevole del nastro kinesiologico

Un uso consapevole del nastro kinesiologico parte dalla conoscenza di questa tecnica di applicazione in tutte le sue sfaccettature e caratteristiche. 

Se lo approcci con superficialità non puoi di certo soddisfare le aspettative dei tuoi pazienti e tantomeno le tue di professionista.

La conoscenza parziale di questo metodo implica una serie di rischi e controindicazioni che altrimenti sarebbero evitati. Applicare in modo non corretto il tape potrebbe significare:

  • Non risolvere il problema del paziente
  • Rischiare di pregiudicare il recupero e peggiorare la situazione esistente

Di sicuro non vorrai compromettere la tua reputazione di professionista e neanche la salute di chi si rivolge a te.

Il nastro kinesiologico non ha particolari controindicazioni, se non la necessità di essere applicato secondo tecniche specifiche a seconda dell’età del paziente, del suo stato di salute. Sulla base di una anamnesi generale e valutato il problema oggettivo, sarai quindi tu a fare le opportune valutazioni, per stabilire come posizionare il nastro, in quale direzione, esercitando una specifica tensione, in base a criteri che – una volta diventato professionista in questo ambito – saprai valutare.

Il nastro kinesiologico, prodotto in fibra di cotone non ha quindi fattori di rischio se non quelli eventualmente scaturiti dalla negligenza di chi lo applica.

Motivo per il quale va accuratamente sconsigliato al paziente di provvedere all’applicazione dei cerotti di kinesio taping mano per conto proprio.

La pratica del fai da te potrebbe acuire le infiammazioni, cronicizzare le cause del dolore, peggiorare il suo stato, se le strisce adesive non sono adeguatamente fissate.

Un rivoluzionario sistema adatto a qualsiasi categoria di paziente

Il nastro kinesiologico è dunque una soluzione efficace e decisamente versatile, che si adatta a pazienti di qualsiasi sesso, età o che pratichino sport di qualsiasi disciplina e livello. Non vi sono categorie escluse, se non casi specifici di patologie esistenti che rendono non consigliabile l’applicazione del kinesio taping mano.

Ancora una volta la scelta fra l’opportunità di utilizzarlo o meno, dipenderà dalla tua professionalità e preparazione in questo ambito.

In linea di massima a chiunque può essere applicato il kinesio taping mano così come il kinesio taping dita della mano. Un uso consapevole infatti ha dimostrato di dare grande beneficio in molti ambiti e di riportare atleti o persone comuni, pazienti giovanissimi come pazienti anziani, ad uno stato ottimale di salute e fornendo loro uno strumento per il recupero dello stato di salute.

La tua formazione è la chiave per imparare a selezionare metodologie di applicazione in base ai pazienti e al problema presentato, per il quale ricorrono al tuo intervento in qualità di esperto.

Il momento giusto per applicare il kinesio taping drenante mano: scopri di più

Se vuoi approfondire le tecniche e le metodologie di applicazione del kinesio taping mano, con un buon percorso formativo puoi sicuramente riuscire nel tuo scopo. Informazioni dettagliate e esempi pratici ti possono di certo aiutare a diventare un professionista, capace di intuire quando arriva il momento di procedere all’applicazione dei cerotti.

In generale vale la regola che intervenire con tempismo è sempre il migliore strumento per aiutare il paziente a stare meglio. 

Andando più nel particolare, il kinesio taping drenante mano è l’applicazione a cui si ricorre quando siano in corso gonfiori o infiammazioni. 

Che si tratti problemi legati alle articolazioni o derivanti da piccoli o grandi traumi è fondamentale eseguire le manovre con correttezza e conoscere esattamente dove posizionare il nastro kinesologico, in quale direzione orientarlo e quale tensione esercitare.

Conoscere tutte le caratteristiche e le potenzialità che il nastro kinesiologico rappresenta, è già un ottimo punto di partenza per specializzarti in un settore sempre più particolareggiato.

Specializzarsi nell’applicazione del kinesio taping mano

Fare dell’applicazione del nastro kinesiologico una specializzazione è possibile, se decidi intraprendere un percorso formativo che sia completo e affidabile.

Cercare a caso il corso da seguire potrebbe trasformarsi in una perdita inutile di tempo. Sono molte le possibilità di scelta in tal senso ma non tutte garantiscono risultati ottimali.

Fare della tua passione uno strumento di crescita è realizzabile se scegli con cura a chi affidarti per accrescere le tue conoscenze.

Per questo proposito abbiamo predisposto per te un programma di formazione completo e che ti propone nozioni e competenze all’altezza delle tue aspettative.

Puoi in poco tempo specializzarti nell’applicazione del kinesio taping mano e offrire ai tuoi pazienti servizi eccellenti, orientati al loro benessere.

Abbiamo realizzato video chiari ed esplicativi per fornirti tutti gli strumenti necessari ad una formazione professionale e attendibile. Se i tuoi pazienti cercano il meglio allora arriveranno a te, e se tu cerchi il meglio, allora arriverai ai corsi formativi che abbiamo creato appositamente per te.

Lasciati guidare da chi ha esperienza e può passarti un know how completo e competente, in maniera facile e veloce. In poco tempo acquisisci la preparazione per lavorare ad uno standard elevato. 

Puoi diventare un esperto con facilità, se davvero lo vuoi e puoi essere un punto di riferimento di cui i pazienti non vorranno fare a meno.

Amplia le tue conoscenze in materia di kinesio taping mano e segui sempre con passione la tua professione. 

Clicca qui per dare un’occhiata ai video dimostrativi dei corsi online
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social