fbpx

Da quanto tempo lavori nel campo dei massaggi o fra quanto vorresti iniziare a farne parte come professionista? Pensi di conoscere a fondo le principali tecniche di massaggio oppure ritieni che ci sia sempre qualcosa di nuovo da imparare?

Quando poni a te stesso queste (ed altre) domande, sei sicuramente tra i professionisti a cui è mirato il presente articolo. L’obiettivo è infatti quello di raggiungere operatori del settore come te che non si sentono mai “arrivati”, che aspirano a un percorso di crescita costante, che apporti sempre nuove informazioni e soprattutto un entusiasmo costante nella ricerca di elementi che permettano di migliorare giorno dopo giorno.

In particolare questo articolo è dedicato all’impastamento: massaggio che si esegue seguendo delle specifiche tecniche e viene utilizzato in determinati casi.

Troverai risposte e approfondimenti per crescere nella tua professione, apportando nuove competenze alla tua carriera e soprattutto offrendo ai tuoi pazienti un metodo di manipolazione arricchito da elementi che sapranno fare la differenza in termini di risultati finali.

Quali saranno i risultati finali? L’aggiunta di nozioni, come supporto nel raggiungere un livello di competenza superiore; oltre che la possibilità di lavorare sul paziente con più consapevolezza, ottenendo soddisfazioni e benefici maggiori.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE I NOSTRI CORSI

Il massaggio ad impastamento e le sue funzionalità

A cosa serve l’impastamento e qual è la funzione di questa tipologia di massaggio? È possibile che tu l’abbia già utilizzata come tecnica ma che non ne conosca in maniera dettagliata le caratteristiche e tutti i casi in cui è utile ricorrere a questo metodo di massaggi.

Per questo motivo, cercheremo di essere esaustivi e chiari, in modo da conoscere quanto più possibile il miglior modo di utilizzare l’impastamento, massaggio complesso che talvolta rischia anche di essere eseguito in maniera non corretta, in quanto tende a prestarsi a più interpretazioni e variabili.

Innanzitutto si tratta di una tecnica di manipolazione che viene esercitata:

  • Sul tessuto connettivo
  • Sulla cute
  • Sui tessuti molli
  • Sui muscoli

Sono innumerevoli i benefici che derivano da un massaggio con impastamento, specialmente se eseguito con le dovute manovre.

Innanzitutto aiuta a mantenere la pelle elastica e morbida, favorendo l’eliminazione dell’eccesso di sebo. Si rivela una manovra molto utile anche rispetto agli effetti sulla circolazione del sangue, dal momento che favorisce il ripristino di un regolare flusso sanguigno, migliorando anche l’ossigenazione dei tessuti.

A tal proposito i suoi effetti benefici si evidenziano anche rispetto ai muscoli, poiché si rivela ideale per ridare tono ed elasticità ai muscoli particolarmente provati da traumi e irrigidimento, nei casi in cui siano sottoposti a lunghi periodi di inattività.

Ideale come tecnica di manipolazione anche per migliorare il tessuto connettivale, in presenza di cicatrici e aderenze o per stimolare il metabolismo cellulare, attraverso il nutrimento dei tessuti e l’eliminazione di residui di scarto.

In generale con l’impastamento, il massaggio acquista un valore molto alto per la sua capacità di migliorare le condizioni del paziente, quando sono presenti edemi, artrosi o reumatismi e inestetismi come ad esempio la cellulite (si parla in tal caso di massaggio anticellulite con l’impastamento).

Infine si rivela adeguato anche se integrato in un percorso di massaggio sportivo, apportando molti benefici.

Nonostante i numerosi vantaggi che derivano dall’effettuare un massaggio per impastamento, devi tenere conto e conoscere alcune limitazioni che imporrebbero o almeno suggerirebbero di evitare questo tipo di tecnica.

Meglio non procedere, ad esempio, con l’impastamento se il paziente presenta delle infiammazioni in corso, così come andrebbe evitato se vi sono aree del corpo dove siano manifeste varici, capillari fragili o flebiti.

Anche quando il paziente presenta aree o regioni particolarmente doloranti è meglio non ricorrere al massaggio per impastamento e optare per tecniche più delicate che non acuiscano le condizioni del paziente stesso.

Le tecniche principali di un massaggio per impastamento correttamente eseguito

Non sono di certo complicate le tecniche specifiche dell’impastamento, tuttavia come per altre tipologie di manipolazione, vanno conosciute bene prima di essere applicate.

Il rischio che corri se cerchi di improvvisare, è sempre quello di peggiorare la condizione del paziente o – forse peggio – indurre altri sintomi alla sua situazione fisiologica.

Come va eseguito dunque un massaggio ad impastamento che possa essere definito “a regola d’arte”? A grandi linee tieni presente che devi poter alternare con una ritmica variabile dei movimenti di spremitura e rilascio, muovendo le mani in maniera molto precisa.

Le tecniche di manipolazione per il solo impastamento sono diverse. Le principali si possono sintetizzare come segue:

  • Pizzicamento
  • Roulage o detto anche rotolamento

Nel primo caso si tratta letteralmente di pizzicare il tessuto della cute, con un movimento che tende a sollevarla per poi rilasciarla. Questa tecnica è particolarmente utilizzata nell’ambito estetico e richiede grande abilità, oltre che una elevata delicatezza, per evitare la formazione di eventuali ematomi nei tessuti cutanei più sensibili.

Nel secondo caso, invece, si lavora molto utilizzando i pollici con un movimento fluido in avanti che solleva la cute e in contemporanea le altre dita precedono per tirare la cute stessa in direzione dei pollici, prima del loro arrivo. Si tratta di un massaggio per impastamento profondo.

Con il rotolamento, il tessuto viene sollevato, favorendo la vasodilatazione.

In generale, dovresti sempre ricordare che l’impastamento durante un massaggio non dovrebbe mai protrarsi troppo a lungo ma essere alternato ad altre tipologie di tecniche come la frizione oppure lo sfioramento. Assieme possono dare sensazioni molto piacevoli al paziente e garantire risultati eccellenti.

Impastamento: massaggio e funzione, in base alle aree trattate

Nonostante le tecniche di base siano due, ogni zona del corpo richiede un trattamento a sé. Si parla infatti di

  • Massaggio schiena ad impastamento
  • Massaggio viso ad impastamento
  • Massaggio gambe ad impastamento
  • Massaggio addome e torace per impastamento

Il massaggio impastamento schiena, ad esempio, aiuta in particolare a dare tono e ammorbidire i tessuti, decontraendo i muscoli della zona vertebrale e dorsale. Le tensioni tendono ad allentarsi e si rivela anche molto efficace per contrastare il mal di testa.

Si lavora con indice, medio e pollice seguendo dei movimenti circolari alternati a manovre di sfioramento. Si parte dai lati della colonna vertebrale in alto per arrivare fino alla zona lombare.

Una alternativa è quella di iniziare il massaggio all’altezza dei glutei risalendo fino alla zona ascellare, utilizzando tutta la mano per ampliare il raggio della presa. Anche in questo caso si solleva e si rilascia in maniera alternata.

Per i pazienti che presentano problemi alla cervicale, potrai lavorare principalmente tra spalle e collo, eseguendo movimenti circolari dei pollici in contrapposizione alle altre dita, usando principalmente i polpastrelli.

Cervicalgie o tensioni al collo possono essere ridotte sensibilmente, con movimenti circolari di entrambe le mani.

Il massaggio viso ad impastamento è invece una tecnica estremamente delicata e dolce, che aiuta visibilmente a dare tono al viso e distendere le rughe, restituendo alla pelle luminosità e rilassamento. Per eseguirlo puoi esercitare morbidi movimenti circolari con i polpastrelli, percorrendo il viso dal centro verso l’esterno.

Il massaggio a impastamento sulle gambe comprende un’area che ha ripercussioni estese a tutto l’organismo. Partire con il massaggio ai piedi, per esempio, implica conseguenze e benefici che interessano anche gli apparati; mentre la manipolazione a impastamento sulle gambe va a interessare la circolazione, e può contrastare problemi come la cellulite.

Per eseguire la tecnica a impastamento potrai procedere con pressioni profonde circolari, usando molto i polpastrelli. Puoi partire dal piede e avanzare verso il tendine di Achille per poi giungere al polpaccio, dove attraversare i fasci muscolari tramite impastamento alternato a frizione e sfioramento.

Per quanto riguarda la regione della coscia, invece, puoi iniziare con movimenti della mano e passare all’utilizzo dei soli polpastrelli. Manovre di impastamento, sfioramento e frizione favoriscono il drenaggio e l’eliminazione delle scorie da metabolismo.

Molto efficace anche sugli sportivi, il massaggio impastamento gambe aiuta a restituire tono muscolare e a rigenerare i fasci muscolari particolarmente segnati dallo sforzo. In tal caso i movimenti saranno molto energetici e vigorosi.

Infine, l’impastamento addome e torace viene eseguito con delicatezza per evitare che insorgano infiammazioni. Potrai eseguirlo lungo i fianchi del paziente muovendoti verso l’addome, senza esercitare troppa pressione.

Si può proseguire verso le spalle utilizzando i polpastrelli e contribuire a rilassare i muscoli presenti in questa zona, dando molto beneficio al paziente.

Impastamento: il massaggio da non improvvisare

Data la versatilità del massaggio a impastamento e le piccole ma determinanti differenze delle varie manovre, è consigliabile conoscere a fondo questa tipologia di manipolazione.

Come vedi non si tratta di manovre complicate ma che richiedono dimestichezza e conoscenza, in base alle zone da trattare. Pressioni più o meno energiche possono fare la differenza e apportare beneficio se applicate in maniera corretta ma potrebbero indurre infiammazioni se eseguite nelle zone sbagliate.

Movimenti circolari di scollamento del tessuto connettivale possono di fatto avere conseguenze diverse in base a come e dove le esegui.

Approfondisci le tecniche e impara tutte le potenzialità e funzionalità del massaggio a impastamento, per poter offrire al paziente un servizio efficace che lo aiuti a migliorare le sue condizioni. Ne trarrà giovamento lui, ritrovando benessere e tu, attraverso soddisfazioni e compiacimenti che faranno del tuo lavoro una professione di successo.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE I NOSTRI CORSI
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social