fbpx

Se la tua ambizione è quella di posizionarti in un settore come quello dei massaggi, della fisioterapia o massoterapia ed essere individuato come specialista, allora saprai già quanto sia importante restare al passo con le tecniche più innovative, per svolgere il mestiere.

Indipendentemente dall’avere già una carriera avviata o dal volerne intraprendere una dall’inizio, è infatti necessario saper proporre trattamenti mirati, con tecniche aggiornate e cura capillare dei dettagli.

Tra le tante specializzazioni che rientrano nell’ambito dei trattamenti decontratturanti, vi è anche quella del massaggio decontratturante polpaccio.

Una pratica che viene ancora sottovalutata da tanti colleghi ma che, eseguita correttamente, è in grado di contribuire concretamente al recupero del benessere e della forma ottimale di ogni paziente.

Conoscere le modalità di un efficace massaggio al polpaccio significa posizionarsi in una nicchia di professionisti, capaci di individuare e stabilire per ciascun paziente le manovre più idonee.

In questa guida troverai tutte le informazioni che riguardano il massaggio polpaccio contratto, dai sintomi con cui individuarlo, alle cause a monte della contrattura.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE

Massaggio decontratturante al polpaccio: quando si rende necessario intervenire

Se ti stai chiedendo a cosa possa servire un massaggio al polpaccio e quali benefici abbia realmente, ecco quanto c’è da sapere.

Innanzitutto tra le cause che richiedono di eseguire un massaggio polpaccio, contrattura e stiramento sono tra le principali.

Il massaggio decontratturante polpaccio entra in gioco, infatti, quando ci sia la necessità di sciogliere la contrattura del muscolo di questa zona specifica e riportarlo al suo stato ordinario.

Sebbene possa sembrare marginale, in realtà il massaggio polpaccio contratto riveste un ruolo importante, perché è strettamente correlato alla funzionalità e alla mobilità degli arti inferiori.

Una gamba che sia perfettamente in forma ma presenti un fenomeno di contrattura nell’area del polpaccio, non potrà lavorare correttamente e, se trascurata, rischia di infiammare altre zone che dovranno compensare al non perfetto movimento dovuto alla contrattura stessa.

In altre parole anche la contrattura del polpaccio merita la dovuta attenzione e le manovre appropriate, affinchè tutta la gamba possa muoversi correttamente.

A chi è rivolto il massaggio decontratturante polpaccio

Il massaggio decontratturante polpaccio viene eseguito soprattutto quando si tratta di sportivi, in primis ciclisti e runner.

La fascia muscolare interessata in queste due categorie di sportivi in particolare, viene sollecitata in continuazione, durante tutta la pratica dell’attività. È quindi facile e frequente che sopraggiunga una contrattura, dovuta a:

  • Carichi di lavoro particolarmente intensivo
  • Stress, dovuto alle sollecitazioni continue
  • Sforzi particolarmente impegnativi per il muscolo del polpaccio

Da massaggiatore, massoterapista o fisioterapista, avrai comunque sempre a che fare anche con pazienti non necessariamente sportivi. Una contrattura del polpaccio può essere causata semplicemente da una postura scorretta o da un movimento sbagliato.

I pazienti che potrebbero richiederti un massaggio al polpaccio contratto sono quindi i più disparati.

A maggior ragione, conoscere le caratteristiche di questa pratica è fondamentale per offrire trattamenti personalizzati, in base alla tipologia di paziente. In alcuni casi il massaggio decontratturante polpaccio richiede maggiore intensità, rispetto ad altri casi. Talvolta si richiederà un numero maggiore di sedute, altre sarà necessario effettuare poche sessioni e qualcuna di mantenimento diluita nel tempo.

Per questa ragione non ci si può improvvisare esperti in un campo tanto delicato, quanto quello che riguarda il benessere del tuo paziente.

Specializzarsi per essere un punto di riferimento

Se la tua passione ti spinge a diventare un massaggiatore, un fisioterapista o un massoterapista competente, allora apprenderai con la dovuta formazione come specializzarti nella pratica del massaggio al polpaccio contratto. Con una adeguata preparazione:

  • Potrai acquisire le nozioni per sapere in quali casi sia necessario intervenire con un massaggio decontratturante al polpaccio.
  • Saprai conoscere tempi di recupero e di intervento e individuare con quale frequenza eseguire il massaggio.
  • Riuscirai a educare il paziente al trattamento regolare e costante, prevenendo contratture future o almeno arginando il rischio che possano ripresentarsi.

Diventare un professionista esperto nel massaggio decontratturante polpaccio, ti permetterà di fidelizzare i tuoi pazienti e rappresentare per loro un punto di riferimento, a cui rivolgersi ogni volta che se ne presenti la necessità ma soprattutto sarai individuato da loro come specialista del tuo settore.

Massaggio polpaccio per contrattura: saper individuare i sintomi, per intervenire con tempismo

Aspirare a una carriera da professionista nel settore dei massaggi, della fisioterapia o della massoterapia, senza essere realmente preparato, non farà di te una persona competente.

Se però ti piace crescere e confrontarti, ma soprattutto acquisire competenze reali da cui i tuoi pazienti traggono beneficio, allora dovrai approfondire ogni aspetto riguardante un massaggio decontratturante al polpaccio, partendo dal saper riconoscere i sintomi per poter individuare il trattamento più efficace.

Ecco alcuni segnali o comportamenti che per il paziente rappresentano un potenziale rischio di favorire contratture al polpaccio:

  • Traumi al polpaccio di varia intensità (cadute, urti, ecc.)
  • Perseguire nel mantenimento di una postura non corretta
  • Svolgere attività sportiva particolarmente intensiva
  • Svolgere attività sportiva, tralasciando il riscaldamento o non eseguendolo in maniera adeguata

Tutti comportamenti da cui, nella maggior parte dei casi, scaturisce una contrattura. Il tuo ruolo di professionista consiste anche nel saper guidare il paziente verso la corretta pratica dei movimenti.

La prevenzione è infatti uno degli aspetti più importanti in un ciclo di trattamento. Un massaggio decontratturante polpaccio da solo potrebbe non bastare, se non accompagnato da un lavoro di rieducazione alla corretta postura, di prevenzione del danno in futuro e di mantenimento nel tempo di uno stato di salute ottimale.

Prevenire la contrattura è parte integrante del trattamento stesso. Un lavoro di sinergia con il paziente, lo aiuterà a stare meglio nel tempo e renderà il tuo lavoro di massaggiatore o fisioterapista o massoterapista più fluido.

Come aiutare il paziente nella ricerca del benessere, anche quando non è nel tuo studio

Una volta eseguite le manovre necessarie di un massaggio polpaccio contratto, puoi aiutare il paziente nella prevenzione anche indicandogli alcuni semplici procedure da seguire quando lascia il tuo studio.

Da casa propria, infatti, il paziente può prendersi cura della zona decontratturata con una serie di esercizi, che tu gli indicherai.

Con costanza e regolarità, infatti, potai suggerire di dedicare 10 minuti ogni giorno per il mantenimento nel tempo dello stato di salute del suo ginocchio.

Il paziente da solo è in grado di eseguire una sorta di automassaggio, attraverso manipolazioni leggere e delicate. Si tratta di movimenti lenti e ampi, che non rischiano di compromettere la zona interessata.

In linea generale si tratta di un massaggio di riscaldamento, utile alla riattivazione della circolazione del sangue e al drenaggio.

Massaggio decontratturante polpaccio: non solo quando è presente una contrattura

Se sei giunto fino a qui, allora è la passione a muovere ogni tua scelta! Sicuramente a questo punto hai acquisito molte più informazioni riguardo al massaggio decontratturante al polpaccio e sei pronto per intraprendere un percorso di formazione completo, che farà di te un esperto del settore.

Intraprendendo la carriera di massaggiatore, fisioterapista o massoterapista, oppure perfezionando la tua conoscenza in questo settore nel quale operi da più o meno tempo, potrai anche comprendere perché conoscere i dettagli di un massaggio decontratturante a regola d’arte, ti sarà d’aiuto non solo quando il paziente presenta una contrattura.

La natura di un massaggio decontratturante, infatti, è tale da poter essere eseguito su qualsiasi paziente.

Lo scopo? È quello di esercitare un trattamento disintossicante, utile in presenza di tensione o stress della zona interessata.

Quando si pensa al massaggio decontratturante, la contrattura non è quindi l’unico motivo per praticarlo. La sua efficacia consiste infatti anche nel ripristinare il sistema della circolazione linfatica e sanguigna.

Ai pazienti che presentano gonfiore, appesantimento o stanchezza nell’area del polpaccio, puoi dedicare un lavoro di massaggio decontratturante, in special modo quando sopraggiungono dolori e tensioni muscolari.

Diventare uno specialista del massaggio decontratturante al polpaccio per fare la differenza

Per tutte le ragioni indicate e per poter offrire servizi sempre più performanti, specializzarti in un settore come quello dei massaggi decontratturanti fa davvero la differenza.

Oggi molti massaggiatori o pseudo tali, improvvisano conoscenze che in realtà non hanno mai acquisito o a cui si sono approcciati in maniera incompleta e superficiale.

Un lavoro di formazione e crescita professionale ti permette di assicurare al paziente un reale percorso di cura, di cui il paziente beneficia nel breve e, soprattutto, nel lungo termine.

È infatti risaputo che gli effetti immediati di un massaggio decontratturante possano essere collegati a sensazione di fastidio o leggero dolore, ma si tratta di una reazione normale, a cui segue un periodo prolungato di benessere e recupero.

La differenza la fai formandoti, accrescendo le tue competenze e offrendo ai tuoi pazienti:

  • Una competenza, che solo con la formazione puoi acquisire
  • Un percorso di trattamento consapevole e professionale
  • Una consulenza che li aiuti a mantenere nel tempo il recupero acquisito
  • Uno standard qualitativo di vita migliore, grazie alla tua competenza e alle tue capacità di eseguire le manovre corrette, personalizzandole in base a chi richiede i tuoi servizi.

Informati e formati, chiedici tutto quello che c’è da sapere e lasciati guidare in un percorso che saprà dare alla tua attuale o futura professione nuovi stimoli e conoscenze.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social