fbpx

Indice dei contenuti

Secondo gli esperti, molti massaggiatori, fisioterapisti o massoterapisti che svolgono la professione o stanno per avviarne una, non sanno esattamente in cosa consista un massaggio decontratturante muscolare, né hanno idea di cosa si parli quando ci si riferisce alla massoterapia decontratturante.

Potrebbe sembrare strano eppure, a dispetto di tale mancanza di conoscenza in materia di massaggi decontratturanti, sono stati compiuti grandi passi.

Oggi nessun professionista potrebbe definirsi tale, se non conosce a fondo le caratteristiche e le modalità di esecuzione di un massaggio decontratturante gambe o di un massaggio decontratturante collo, per esempio.

Vuoi saperne di più riguardo al massaggio sportivo decontratturante o al massaggio cervicale decontratturante? questo articolo è pensato appositamente per te e per la tua voglia di crescere come professionista.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE

Massaggio decontratturante: tutto quello che finora avresti voluto sapere

Sei lanciato verso un futuro da bravo massaggiatore o da massoterapista o da fisioterapista e vuoi posizionarti fra gli specialisti di questo settore? Sei nel posto giusto, perché stai per conoscere o approfondire importanti nozioni riguardo al grande, complesso e affascinante universo del massaggio decontratturante.

Stai infatti per scoprire in cosa consiste un massaggio decontratturante lombare e in cosa si differenzia dal massaggio decontratturante spalle. Ti forniremo dettagli e tecniche per eseguire un corretto massaggio decontratturante trapezio o un massaggio schiena decontratturante eseguito a regola d’arte.

Indipendentemente dall’avere già una carriera avviata o dall’intenzione di iniziarne una ex novo, stai per familiarizzare con il massaggio decontratturante nelle sue diverse categorie e differenze. Questa competenza, una volta acquisita, ti permetterà di dare slancio alla tua carriera e offrire ai tuoi attuali e futuri pazienti una gamma sempre più particolareggiata di trattamenti.

Procedendo per ordine, ecco i vari tipi di massaggio decontratturante:

Come potrai dedurre, il trattamento decontratturante è una tipologia specifica di massaggio che viene eseguita in zone precise e che interviene direttamente alla fonte della contrattura.

In linea generale per un massaggio decontratturante schiena, prezzi, tempi e modalità di esecuzione saranno diversi rispetto ad un massaggio lombare decontratturante, per esempio.

Cos’è il massaggio decontratturante 

Per massaggio decontratturante si intende un insieme di tecniche di massaggio applicate sulle zone doloranti a causa di muscoli contratti, per permettere la loro decontrazione e quindi per rilassare la muscolatura contratta ed eliminare gli spasmi muscolari.

Questo massaggio, quindi, nonostante possa essere praticato anche da massaggiatori non sanitari, può essere considerato un massaggio con una finalità terapeutica, avente come scopo finale l’eliminazione delle contratture e tensioni muscolari e quindi per ridurre e eliminare i dolori muscolari,

Tuttavia, questo insieme di tecniche utilizzate in questo massaggio possono essere consigliate anche per alleviare le situazioni di stress e di tensione generale. Queste tecniche, anche se da molti sono percepite come dolorose o come un massaggio forte, sono fondamentalmente rilassanti.

Questo massaggio agisce sul nostro organismo prevalentemente in 5 modi:

  • Allenta la tensione e gli spasmi muscolari
  • Scioglie i “nodi” ossia le contratture muscolari
  • Stimola l’omeostasi quindi l’equilibrio corporeo
  • Riduce la pressione arteriosa
  • Aumenta l’apporto di ossigeno nei muscoli

Come si pratica il massaggio decontratturante 

Il massaggio decontratturante come abbiamo già detto è un insieme di tecniche di massaggio piuttosto energiche e per questo si differenzia dal massaggio rilassante. Il terapista quindi applica pressioni, compressioni e tutte le tecniche olistiche indirizzate alla stimolazione dei tessuti muscolari al fine di ridurre la tensione muscolare e sciogliere le contratture.

Può essere ricevuto sia da sdraiati che da seduti e generalmente al contrario di altri massaggi è localizzato solo in quelle zone che presentano tensioni e contratture muscolari. Comunemente quindi questo massaggio viene eseguito sulle aree del corpo più comuni come la schiena, le spalle, il collo e le gambe.

Una seduta può durare circa un’ora e può generare effetti benefici sin da subito cioè già dopo la prima seduta. Tuttavia, a volte se le contratture sono di vecchia data o diffuse in più parti del corpo e molto resistenti, possono essere necessarie più sedute per ottenere dei buoni risultati. Solitamente il bravo professionista è in grado di stabilire quante sedute saranno necessarie subito dopo aver effettuato la sua valutazione iniziale che è in genere palpatoria.

Subito dopo aver ricevuto un massaggio decontratturante il cliente può avvertire sia una sensazione di rilassamento generale ma anche una sensazione di indolenzimento della zona massaggiata proprio a causa dell’ eliminazione o riduzione della contrattura muscolare. Questo indolenzimento, causato proprio dalle tecniche applicate al muscolo contratto, tende solitamente a scomparire in poco tempo.

Il massaggio sportivo decontratturante 

Il massaggio sportivo prevede sicuramente anche tecniche di massaggio decontratturante e questo è un massaggio molto richiesto tra gli sportivi professionisti e non. In quest’ambito questo massaggio svolge un ruolo molto importante in quanto può contribuire a ridurre il rischio di infortunio muscolare e può ridurre i tempi di recupero dopo aver subito un infortunio. Inoltre, spesso gli viene attribuita un altro vantaggio, cioè quello di poter migliorare la performance sportiva.

Queste tecniche di massaggio adattate al mondo dello sport in generale sia professionistico che dilettantistico, possono essere eseguite pre gara in quanto stimolano la circolazione e scaldando la muscolatura preparano il sistema muscolo-scheletrico all’esercizio fisico, riducendo quindi la comparsa di crampi e di infortuni muscolari.

Bisogna tenere presente che come abbiamo detto questo massaggio può anche provocare un rilassamento generale grazie al rilascio di neurotrasmettitori chiamati endorfine. Quindi, può essere utile anche se utilizzato per ridurre lo stress pre gara. Tuttavia, se viene protratto per più di 15-20 minuti, può provocare un rilassamento eccessivo all’atleta e quindi potrebbe peggiorare la prestazione sportiva.

Massaggio decontratturante: chi lo fa e a chi è rivolto?

Questo massaggio viene consigliato alle persone comuni che a causa di stress, vizi posturali o traumi presentano la comparsa di contratture muscolari dolorose e come abbiamo detto è consigliato anche a sportivi professionisti e non. Insomma, è indicato per tutte quelle persone che hanno bisogno in qualche modo di recuperare nuovamente un equilibrio muscolo-scheletrico perso e quindi hanno bisogno di ridurre e eliminare quel dolore dovuto a tensioni e contratture muscolari.

Attraverso le varie tecniche di strofinamento, compressione ischemica etc sulla parte muscolare interessata, il massaggiatore, il massofisioterapista o il fisioterapista può quindi eseguire questo massaggio con regolarità in modo da prevenire crampi, dolori muscolari, favorire un equilibrio muscolo-scheletrico, migliorare le prestazioni sportive e la qualità della vita in generale.

Massaggio decontratturante controindicazioni

Il massaggio decontratturante così come qualsiasi altro massaggio può avere degli effetti collaterali e anche se ogni caso e a se, potrebbe non essere consigliato a chi:

  • presenta osteoporosi grave
  • è in gravidanza
  • ha lesioni cutanee
  • è ipoteso quindi ha la pressione bassa
  • è cardiopatico
  • assume farmaci anticoagulanti
  • ha lesioni spinali

Come scegliere il professionista giusto 

Per poter raggiungere i risultati desiderati e quindi eliminare quelle contratture e tensioni muscolari dolorose è importante ricevere questo trattamento decontratturante da professionisti preparati come massaggiatori, massofisioterapisti e fisioterapisti che siamo in grado di applicare la giusta tecnica per ridurre le tensioni e le contratture muscolari.

In realtà non è affatto semplice saper valutare il grado di contrattura e quindi stabilire quante sedute sono necessarie per poter tornare in forma e per questo è importante affidarsi a mani esperte che sappiano utilizzare diverse tecniche a seconda delle situazioni specifiche e consigliare una corretta postura e un adeguato stile di vita.

Quali sono i benefici del massaggio decontratturante 

Sono diversi i benefici che si traggono da un massaggio fatto bene (eseguito quindi da un professionista):

  • Riduzione ed eliminazione tensione muscolare e contratture 
  • Maggiore ossigenazione dei tessuti
  • Miglioramento circolazione sanguigna
  • Eliminazione di tossine
  • Riduzione del dolore nei mal di testa muscolo tensivi

Massaggio decontratturante schiena

Il mal di schiena è il dolore muscolo-scheletrico più diffuso e quasi sempre in caso di dolore di schiena a prescindere da quali siano le cause che lo provocano, si vengono a formare delle contratture muscolari. Quindi questo massaggio può essere molto utile in questo caso. Viene eseguito solitamente da sdraiati su un lettino pancia sotto, l’operatore può eseguire varie tecniche e solitamente iniziare con l’impastamento ossia un movimento ritmico di spremitura e rilascio alternando il movimento delle due mani. Questa tecnica spesso viene seguita da compressioni specifiche sui muscoli contratti.

Questo massaggio decontratturante può essere fatto anche schiena e cervicale. in questo caso l’operatore tra le varie tecniche utilizza una tecnica chiamata a ventaglio proprio perché parte dalla tratto cervicale per poi estendersi su tutta la schiena in modo da generare un rilassamento globale. Solitamente questo massaggio viene consigliato sia agli sportivi che alle persone sedentarie con problemi posturali, che passano molto tempo sedute in auto o davanti al computer o a chi sta passando un periodo di forte stress psico-fisico.

Massaggio decontratturante cervicale 

Come abbiamo accennato sopra anche il tratto cervicale può essere una zona trattata con questo massaggio. In questo caso oltre alla tecnica a ventaglio che include anche il tratto cervicale come abbiamo detto, ma non è specifica, l’operatore utilizza delle manualità sempre efficaci e decontratturanti ma più delicate in modo da adattarle alla zona decisamente più sensibile.

Un massaggio fatto bene quindi può essere molto efficace anche per i dolori muscolari cervicali. Bisogna ricordare che in questa zona spesso le tensioni cervicali e le contratture possono essere causa e conseguenza di sintomi come: nausea, vertigini e cefalea.

Massaggio decontratturante gambe

Anche per le cosce e le gambe, questo massaggio può recare diversi benefici. Consideriamo che contratture sulla coscia e quindi sul quadricipite e sul muscolo tensore della fascia lata possono causare dolore sia locale che irradiato sul ginocchio. Anche una contrattura al polpaccio può causare dolore sia locale che durante la camminata.

Per decontrarre questi muscoli si possono eseguire delle compressioni ischemiche sul muscolo contratto andando a percepire la riduzione della contrattura. Quindi, l’operatore mantenendo quella compressione costante per un determinato periodo di tempo avvertirà a poco a poco la parte muscolare contratta come meno densa fino ad ottenere un rilassamento globale di quella muscolatura.

Massaggio decontratturante per polpaccio

Il polpaccio o gastrocnemio è formato dal gemello laterale che più spesso va incontro a contratture e dal muscolo gemello mediale. Questo è un muscolo bi-articolare cioè oltre a flettere plantarmente il piede contribuisce alla flessione del ginocchio. Proprio a causa della sua particolarità se contratto può dare luogo a dolori sia sul ginocchio che locali mentre si cammina.

Le tecniche utilizzate per trattare questo muscolo possono essere le stesse citate sopra ma è necessario in questo caso essere più precisi con le mani per andare a localizzare le contratture in quanto parliamo di muscoli più piccoli rispetto al quadricipite.

Massaggio decontratturante prezzo

Il prezzo di una seduta può variare in base a due fattori principalmente: la bravura e notorietà del massaggiatore e il luogo dove viene ricevuto. Ovviamente un massaggiatore con tanta esperienza e che magari lavora anche con sportivi professionisti può far aumentare significativamente il prezzo di una seduta.

Tuttavia, anche la durata del massaggio e la decisione di acquistare pacchetti da più massaggi o uno singolo, possono far variare il prezzo. Solitamente le città grandi hanno prezzi più cari rispetto ai paesi o alle piccole città di provincia e un centro massaggi grande solitamente ha prezzi più cari rispetto a un massaggiatore che riceve nel suo piccolo studio.

Ovviamente sia che il massaggio sia troppo caro o troppo economico potrebbe farci insospettire.

Possiamo dare un prezzo approssimativo che parte da 25 euro per 20 minuti di massaggio con un massaggiatore con poco esperienza per arrivare fino ai 50-80 euro con un professionista noto e con molta esperienza, magari in un centro famoso di una grande città del nord Italia come Milano.

Caratteristiche tecniche di un massaggio decontratturante

Andando più nel dettaglio, il massaggio decontratturante consiste in un trattamento volto a sciogliere una contrattura e che permette al paziente il recupero della forma fisica ottimale.

Sicuramente molti pazienti potrebbero ritenere il massaggio decontratturante doloroso, in realtà le conseguenze di questo trattamento causano piccoli fastidi, dovuti al ripristino di muscoli e fasce nervose.

Il massaggio decontratturante, cervicale o alla spalla o alle gambe che sia, consiste nell’esercitare specifiche manipolazioni con pressioni di diversa intensità, a seconda:

  • Della parte da trattare
  • Dello stato della contrattura
  • Delle caratteristiche del paziente (età, stato generale di salute, eventuale stato di gravidanza)
  • Dello scopo del trattamento decontratturante (scioglimento contrattura, mantenimento stato salute e/ o prevenzione, ecc.)

Che si tratti delle spalle o delle gambe, il trattamento decontratturante, massaggio o massoterapia che sia, consiste richiede una preparazione minuziosa e completa e non può di certo essere improvvisato o eseguito a caso.

Per questa ragione, se vuoi posizionarti come specialista del massaggio decontratturante, non puoi esimerti dall’andare a fondo e acquisire le competenze necessarie, affinchè tu possa ritenerti un massaggiatore, un massoterapista o un fisioterapista affidabile e professionale.

Perché considerare il massaggio decontratturante un trattamento efficace e importante

Oggi saper eseguire un generico massaggio non basta più. Non solo perché i pazienti sono sempre più esigenti, ma soprattutto perché ti differenzi solo se sei in grado di offrire trattamenti specifici che intervengano direttamente sulla sorgente del dolore.

Esser in grado di seguire il paziente attraverso un massaggio decontratturante coscia piuttosto che un massaggio decontratturante collo e spalle, significa garantirgli il recupero del benessere in tempi minori e con efficacia maggiore.

Agire direttamente dove il tuo paziente avverte il dolore, si traduce in risultati di gran lunga migliori. Infine, essere specialista del massaggio decontratturante, evita al paziente possibili conseguenze derivanti dal trattamento di zone che non sono direttamente interessate dall’infiammazione o contrattura.

Il massaggio decontratturante polpaccio sarà eseguito solo nell’area circoscritta interessata, mentre il massaggio decontratturante cervicale riguarderà una zona completamente diversa.

Se sei competente in tal senso, sai perfettamente come intervenire, a seconda delle zone in cui si sviluppa la contrattura muscolare o la tensione nervosa o l’infiammazione.

Rieducare e accompagnare il paziente: quando un professionista non si limita solo a eseguire il massaggio decontratturante

Nel tuo ruolo di massaggiatore, di fisioterapista o di massoterapista, saprai già che non puoi limitarti a svolgere il massaggio per sciogliere una contrattura e pensare di aver concluso così il tuo compito.

Un professionista che lavora con passione, infatti, segue e accompagna il paziente in un percorso di educazione al benessere. Fondamentale, quindi, il tuo supporto in tal senso. Da solo il massaggio decontratturante, per quanto eseguito correttamente, può non bastare a garantire la durata del recupero del paziente.

Occorre infatti un lavoro di sinergia, nel corso del quale:

  • Dopo il trattamento con il massaggio decontratturante, informi il paziente della possibilità di avvertire lievi dolori, frutto dell’intervento sulla contrattura e normale conseguenza del ripristino delle fasce nervose e dei muscoli.
  • Mostri al paziente la corretta postura, perché possa evitare future ulteriori contratture.
  • Suggerisci al paziente di eseguire regolare attività fisica, in modo da tenere i muscoli tonici e in grado di sostenere zone particolarmente esposte a contratture, come schiena, cervicale, gambe.
  • Programmi insieme al tuo paziente una serie di sedute, distribuite nel tempo (ad esempio una ogni due mesi), per il mantenimento del benessere.

Si tratta di semplici suggerimenti, accorgimenti e consigli, con i quali aiuti il paziente a stare bene e più a lungo. Il paziente, dal suo canto, riconosce in te un professionista competente e affidabile, su cui sa di poter contare in qualsiasi momento.

In questo modo non solo fidelizzi il paziente, ma gli permetti di migliorare lo standard qualitativo del suo benessere psico-fisico. La tua passione sarà ripagata in maniera soddisfacente nel medio e lungo termine.

Come si diventa specialisti del massaggio decontratturante: quando la formazione è necessaria

Puoi leggere libri e dispense riguardo all’argomento “massaggio decontratturante” ma francamente fra l’informarsi attraverso un libro in materia di massaggio lombare decontratturante, per esempio, e il saper eseguire correttamente il trattamento decontratturante, c’è una bella differenza.

Passare dalle nozioni ad una approfondita conoscenza è facile, se ti rivolgi ai canali appropriati. Diventare uno specialista del massaggio decontratturante significa innanzitutto formarsi presso professionisti del settore, che conoscano bene le tecniche e abbiano un’esperienza certificata nel settore.

Se sei guidato dalla passione per il tuo lavoro, sicuramente avrai intuito da solo quanto sia importante seguire un percorso formativo completo e approfondito, che ti fornisca nozioni, ti spieghi teoria e tecniche e ti passi con facilità le modalità pratiche di intervento.

Potremo spiegarti tutti i segreti di una manipolazione decontratturante professionale e competente, per permetterti di offrire il meglio ai tuoi pazienti di oggi e a quelli futuri.

Abbiamo previsto un percorso che si adatta perfettamente alle tue esigenze, sia che tu stia già svolgendo l’attività di massaggiatore o di fisioterapista o di massoterapista, e sia che stia iniziando adesso un cammino verso la carriera professionale.

Saper eseguire un massaggio e saperlo eseguire con professionalità: la scelta dipende da te

Sei tu a scegliere che tipo di percorso seguire e come svolgere la tua carriera di massaggiatore, di fisioterapista o di massoterapista.

Puoi decidere di accontentarti di conoscenze di base, come palliativo al dolore dei tuoi pazienti, oppure scegliere di dare sempre il meglio, specializzandoti in un settore ancora poco conosciuto eppure capace di dare grandi risultati.

Se sono passione e voglia di migliorarti a guidare il tuo lavoro attuale o futuro, allora sei la persona giusta per avviare un facile e veloce percorso verso la specializzazione. Potrai diventare un professionista competente, capace di seguire i pazienti con cura e attenzione.

La nostra proposta di formazione è infatti solo:

  • Per chi, come te, non ama accontentarsi ma punta all’eccellenza
  • Per chi, come te, mette il massimo dell’impegno per offrire servizi sempre più performanti
  • Per chi, come te, sa mettersi in discussione per crescere professionalmente
  • Per chi, come te, fa della passione il motore del proprio lavoro

Specializzati nella pratica del massaggio decontratturante o della massoterapia decontratturante e metti il turbo alla tua professione di massaggiatore o di massoterapista o di fisioterapista. I tuoi pazienti vedranno in te un professionista esperto e preparato, capace di fornire il giusto contributo e eseguire le corrette manovre per il miglioramento del loro stato di salute.

La tua professionalità e competenza saranno ripagate in termini di soddisfazione personale, soddisfazione professionale e risultati dal punto di vista economico e della fidelizzazione. Lasciati guidare da chi conosce a fondo il tuo lavoro e può aiutarti nello slancio della tua carriera, offrendoti un accesso rapido e approfondito alle nozioni necessarie, per fare il salto di qualità dall’essere un qualsiasi operatore del settore, al diventare specialista in una pratica importante, quale è quella dei vari tipi di massaggio decontratturante.

Fisioterapia e massofisioterapia sono il tuo campo e sei uno che ama tenersi sempre aggiornato sulle novità, sulle nuove tecniche e metodi di applicazione?

Lavori già nel campo o intendi avviarti alla professione di fisioterapista o massofisioterapista? Sei nel posto giusto. In questa mini guida troverai alcune importanti informazioni sulle nuove tecniche della fisioterapia, che nel tempo si è specializzata, estendendosi a nuovi e più efficaci settori, come ad esempio quello riguardante il massaggio muscolare decontratturante

Continua nella lettura e scopri questa nuova branca della fisioterapia, afferente alla massoterapia decontratturante o ai massaggi decontratturanti in generale. Diventare specialista in questo settore, farà di te un professionista competente e affidabile.

Cosa racchiude la parola decontratturante: significato e tecniche innovative a portata di mano

I massaggi decontratturanti sono una delle tante specializzazioni della fisioterapia e, per sintetizzare con parole molto semplici, riguardano l’area di competenza dello scioglimento (il decontratturare, appunto) delle fasce muscolari.

Le contratture insorgono di solito nei pazienti che si sottopongono a sforzi o a movimenti non corretti. Questa tipologia di massaggi può fare riferimento a diverse aree del corpo, ad esempio nel caso di:

  • Massaggio decontratturante cervicale
  • Massaggio decontratturante schiena

Per il massaggio decontratturante, crema o olio specifico possono relativamente poco se non sono associati a un lavoro manuale efficace. I massaggi decontratturanti infatti si basano principalmente su interventi di pressione e tocchi molto intensi e energici, in modo da sortire effetti concreti.

Se come fisioterapista o massofisioterapista sei in grado di esercitare con competenza un massaggio decontratturante, il farmaco può essere neanche più necessario.

Massaggio decontratturante muscolare: naturale rimedio contro le contratture non solo per gli sportivi

Quando serve un intervento decontratturante, il massaggio è una soluzione efficace, se sai eseguirla in maniera corretta. Al paziente può essere evitato il trattamento farmacologico, migliorando la risoluzione del problema, in termini qualitativi.

Essere formato per diventare esperto nella pratica dei massaggi decontratturanti può fare di te un professionista riconosciuto come specialista di un settore che interessa non solo i pazienti che praticano sport a livello agonistico, ma qualsiasi tipologia di paziente. A chi non è capitato, almeno una volta nella vita, di dover far fronte a episodi di contratture muscolari, in seguito a passi falsi o movimenti scorretti. Probabilmente a tutti, prima o poi.

Eseguire con professionalità un massaggio decontratturante, significa intervenire manualmente nel rilassamento delle fasce muscolari, sciogliendo la contrattura e assicurando alla zona interessata un recupero totale.

Intervento decontratturante sportivo: un massaggio specifico e imprescindibile

Restando nell’ambito della specializzazione, potresti ritrovarti a seguire in modo particolare il settore dello sport e dell’agonismo.

Ogni atleta di qualsiasi livello o categoria sa quanto sia importante e prezioso poter contare sulla presenza di un bravo fisioterapista o massofisioterapista, in grado di intervenire con competenza sui problemi frequenti di contratture.

Nel caso specifico degli sportivi, il massaggio decontratturante muscolare non solo scioglie la contrattura ma permette allo sportivo di:

  • Ottenere prestazioni più performanti
  • Ottimizzare i tempi del recupero
  • Limitare il rischio di incorrere in traumi

Con la opportuna formazione, puoi essere una figura chiave della carriera di ogni sportivo. Imparare le tecniche del massaggio muscolare decontratturante o in generale della massoterapia decontratturante è per questa ragione fondamentale.

Potrai incrementare il tuo lavoro in termini di soddisfazione personale, professionale o economica, oppure iniziare una carriera in questo settore, raccogliendo grandi risultati.

Il massaggio decontratturante: sempre più pazienti richiedono questa specializzazione

Come avrai capito, non sono solo gli sportivi ad aver bisogno del massaggio decontratturante. Sempre più persone infatti richiedono un intervento di massoterapia decontratturante o meglio di un massaggio decontratturante schiena o, ancor più frequentemente, di un massaggio decontratturante cervicale.

La vita sedentaria e la postura statica di chi lavora in ufficio 8 ore al giorno, per 5 giorni alla settimana, sono le cause principali di contratture di entità più o meno grave.

La prima ragione di una contrattura è la postura non corretta che, a lungo andare, induce l’insorgenza di dolori e piccoli traumi. Sono dati allarmanti quelli che emergono dalle statistiche, secondo le quali oltre il 50% di chi svolge attività davanti a un PC, per esempio, soffra nel lungo termine, di dolori cervicali o alla schiena.

Non solo: sempre più pazienti si rivolgono a fisioterapisti e massoterapisti esperti, per sciogliere contratture occorse in seguito allo svolgimento continuativo di lavori, come quello di sollevare pesi importanti. Si pensi a lavori come il magazziniere, corriere, ecc.

È proprio in questi casi che il massaggio decontratturante schiena, per esempio, diventa la soluzione perfetta per riportare il paziente ad uno standard qualitativo elevato.

Essere in grado di offrire al paziente anche questo genere di trattamento, può fare di te un professionista di riferimento, sia che tu eserciti e sia che tu voglia iniziare la carriera di fisioterapista o massofisioterapista.

Ambizione e formazione: due elementi chiave per il successo di un professionista

La professione di fisioterapista o massofisioterapista, perché possa dirsi esercitata con competenza, parte da due parole: ambizione e formazione.

L’ambizione quando aspiri a:

  • Raggiungere uno standard professionale di alto livello
  • Conoscere a fondo il mestiere di fisioterapista o massoterapista in tutte le sue espressioni
  • Offrire al paziente il trattamento adeguato e sempre più particolareggiato

La formazione, purchè sia:

  • Adeguata e mirata al raggiungimento di obiettivi sempre più specifici
  • Trasmessa da professionisti e teacher, in grado di trasmettere le tecniche in maniera efficace
  • In costante aggiornamento, per offrirti l’accesso a nozioni al passo con i tempi e costantemente in evoluzione

Questi due elementi chiave possono fare di te un esperto in grado di offrire piani di trattamento adeguati alla cura del dolore, tramite la terapia decontratturante.

La tua ambizione deve poter interfacciarsi con la formazione idonea, grazie a esperti della materia, capaci di trasmetterla in maniera facile e veloce, e allo stesso tempo efficace ed efficiente.

La soluzione vincente per essere un professionista di successo è rappresentata proprio dalla tua personale ambizione e dalla formazione che possiamo offrirti, attraverso un corso chiaro, in cui trovare teoria e pratica applicata.

Come si svolge il massaggio decontratturante: tutto quello che un terapista dovrebbe sapere

Il massaggio decontratturante o la cosiddetta massoterapia decontratturante, sono massaggi localizzati, ovvero in cui il professionista interviene manualmente direttamente sulle zone da trattare e dove è presente la contrattura.

A tal riguardo, vi sono aree in cui le contratture si verificano con maggiore frequenza e intensità. Tra i più diffusi trattamenti, infatti, vi sono il massaggio decontratturante schiena e il massaggio decontratturante cervicale.

Altrettanto diffusi, sono gli interventi in aree come le spalle, le gambe e il collo. I massaggi decontratturanti si svolgono in maniera piuttosto intensa e spesso ne deriva una sorta di indolenzimento, destinata a svanire nell’arco di alcune ore, ma che rivela l’efficacia stessa del trattamento.

L’indolenzimento infatti, come abbiamo già detto, è la conseguenza del recupero del muscolo, che viene riportato al suo stato corretto. In molti casi, dovrai eseguire più sedute, affinché il trattamento sia non solo efficace ma anche duraturo.

Prevenire è meglio che curare: vale anche per i massaggi decontratturanti?

La risposta è affermativa. Educare i tuoi pazienti a cicli regolari di massaggi di massoterapia decontratturante, significa aiutarli a arginare il rischio di contratture.

Un paziente che ricorra al tuo intervento in maniera periodica e regolare, sarà meno esposto al rischio di contratture, di un paziente che invece vi ricorre solo a contrattura avvenuta.

Da professionista affidabile, puoi seguire i tuoi pazienti in un percorso di prevenzione, che certamente darà buoni frutti, in termini di:

  • Benessere
  • Gratitudine nei tuoi confronti
  • Tua soddisfazione nell’intervenire sulla prevenzione del dolore
  • Fidelizzazione del paziente, che si sente seguito e curato dalla tua figura di professionista

Con la formazione idonea, puoi imparare non solo le metodologie applicative, ma anche i processi di accompagnamento del paziente, in un percorso volto al suo benessere e al miglioramento della qualità di vita.

Massoterapia come alternativa alla cura dello stress: una strada possibile

In questo sito potrai trovare corsi per fisioterapisti online e dal vivo e alcuni corsi aperti anche a massaggiatori e massofisioterapisti.

Essere specialista nel settore della fisioterapia decontratturante rappresenta non solo una competenza per intervenire sul dolore o per prevenirlo ma anche una strada alternativa per l’alleggerimento dallo stress.

Un trattamento decontratturante continuativo permette ai muscoli di restare rilassati. Lo stress infatti è una delle cause a monte della contrattura muscolare. Preoccupazioni familiari, lavorative o di altra natura si ripercuotono sullo stato della muscolatura, inducendo l’irrigidimento muscolare.

In tal senso, da massoterapista o fisioterapista o aspirante tale, puoi rappresentare una figura importante e determinante nello smaltimento dello stress.

Puoi davvero essere tu l’elemento cardine che fa la differenza sullo stato di salute del paziente. Che si tratti di massaggio decontratturante cervicale o di massaggio decontratturante schiena o alle gambe, per esempio, saranno le tue mani a riportare il paziente verso il raggiungimento di uno stato di salute ottimale, che duri nel tempo.

La differenza la fanno le tue mani, che saranno capaci di sciogliere le tensioni, alleviare il dolore, distendere dallo stress e offrire al paziente una esperienza che gli faccia individuare in te un professionista di cui avrà bisogno con regolarità e costanza.

Le soddisfazioni personali o in ambito professionale sapranno ripagarti dell’impegno e della dedizione, nell’aver raggiunto gli obiettivi che, da persona ambiziosa, ti poni ogni giorno.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social