fbpx

Massoterapia ginocchio: quanto ne sai? Se sei un operatore del settore o stai per intraprendere una carriera in tal senso, di certo conoscerai già le molteplici funzionalità di una zona particolarmente attiva del corpo umano, quale è il ginocchio.

Al ginocchio sono, infatti, demandati una serie di compiti che lo rendono indispensabile sotto diversi punti di vista. Al ginocchio competono oneri legati alla mobilità, al carico e alla stabilità del corpo. Il suo corretto funzionamento è pertanto indispensabile.

Per questa ragione la massoterapia al ginocchio, facendo parte della massoterapia distrettuale, assume un valore ancora più elevato, dal momento che riguarda un’area dove non è permesso compiere errori e dove la tua professionalità si rende necessaria oltre che imprescindibile.

Procediamo però per gradi, approfondendo innanzitutto l’importanza del buon funzionamento del ginocchio, a livello articolare e muscolare, e poi cercando di capire in che modo la massoterapia può essere il giusto intervento, quando si presentino problemi.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE

Il ginocchio e le sue funzionalità: perché saperlo gestire è cosi importante

Il ginocchio è un’articolazione complessa e molte delle disfunzioni che lo riguardano possono essere aiutate con l’intervento della giusta manipolazione, in particolare quando si tratta di massoterapia per dolore al ginocchio.

Un ginocchio che funzioni correttamente e non presenti patologie, permette di svolgere dai normali movimenti di ogni giorno alla pratica di sport che spaziano dal calcio al ballo, giusto per citare degli esempi.

Al ginocchio compete l’importante ruolo di permettere al corpo di stare in piedi, di eseguire movimenti di precisione, come nel caso di un ballerino. Queste due funzioni appena menzionate potrebbero già bastare per capire il ruolo di grande responsabilità che è chiamato a svolgere.

Il ginocchio è costituito da una parte anteriore, definita rotulea, e da una posteriore conosciuta come poplitea. Ha la capacità di flesso estendersi e di rotare, muovendosi in sinergia con anca e piede. Si tratta di un’articolazione in grado di dare stabilità al corpo e allo stesso tempo gli permette di muoversi, quando è in flessione.

La sua struttura è composta da:

  • Legamenti, ovvero due menischi, due legamenti crociati (anteriore e posteriore), due collaterali, capsula articolare. Il compito di ciascun menisco è quello di attutire le sollecitazioni, dare stabilità alle articolazioni. I legamenti invece sono responsabili della stabilità laterale, della stabilità articolare durante la rotazione e del controllo della stabilità tibiale.
  • Ossa, vale a dire la parte finale del femore, la rotula e la parte in cui inizia la tibia.
  • Cartilagini

Nel ginocchio è inoltre presente la membrana sinoviale che produce un liquido il cui scopo è quello di nutrire l’articolazione e lubrificarla.

Per la sua complessità e versatilità è necessario partire da una approfondita anamnesi, prima di decidere con quale piano di trattamento intervenire sul paziente, tramite massoterapia per ginocchio.

Massoterapia al ginocchio: quando svolgerla

Le patologie che riguardano il ginocchio possono essere diverse, di conseguenza la massoterapia ginocchio va calibrata da paziente a paziente. Il dolore al ginocchio parte dall’interno il più delle volte e spesso può essere causato dal fatto che le cartilagini con gli anni tendono a logorarsi.

In generale la massoterapia ginocchio è la risposta quando si presenta la necessità di:

  • Ridurre gli stati infiammatori
  • Ridurre il dolore
  • Recuperare la mobilità del paziente

Le ragioni di un funzionamento parziale, di una infiammazione al ginocchio possono essere di origine diversa. Possono infatti dipendere da problematiche a livello del femore o della rotula, come nel caso di lussazioni, di sindromi da sovraccarico, di tendiniti, borsiti, problemi biomeccanici, lesioni dei tessuti molli, fratture, traumi, ecc.

Come puoi notare sono davvero molte le cause di problemi al ginocchio, per tale motivo la tua professionalità deve essere completa e approfondita, affinchè tu possa essere in grado di approntare il corretto piano di trattamento.

Altri motivi che rendono utile intervenire con la massoterapia ginocchio, potrebbero dipendere da lesioni al legamento crociato, che sono causa di gonfiore, di forte dolore, di limitazioni nella mobilità.

Tra le altre cause che possono richiedere un intervento di massoterapia al ginocchio, rientrano le lesioni e le rotture del menisco. L’indebolimento del tessuto cartilagineo, la perdita di elasticità, o dei movimenti scorretti o anche semplicemente la fatalità di un movimento specifico, possono essere la ragione della rottura o della lesione di un menisco o di entrambi addirittura. Di solito si avverte un dolore di varia intensità nella parte anteriore del ginocchio.

Come si eseguono le manovre di massoterapia per ginocchio

La massoterapia ginocchio si svolge con massaggi che, quando eseguiti correttamente, posso migliorare molto lo stato del paziente che presenti problemi al ginocchio. Le tecniche utilizzate sono di solito le seguenti:

  • Impastamento,
  • Frizione
  • Sfioramento
  • Percussione
  • Vibrazione

L’impastamento è rivolto ai muscoli e per eseguirlo è necessaria molta energia durante il massaggio. Se il ginocchio si presenta dolorante, il più delle volte si interviene sulla coscia. La manovra si svolge sollevando e spostando il muscolo in maniera trasversale. Con l’impastamento si favorisce anche la ripresa del flusso sanguigno a livello locale oltre che la tonificazione muscolare. L’impastamento può essere profondo (se interessa la parte muscolare e i tessuti molli posti in profondità), oppure superficiale, quando riguarda la parte della cute e sottocutanea.

La frizione si svolge lasciando le mani in una posizione specifica, che valuterai di volta in volta, al fine di mobilizzare i tessuti. Di solito viene eseguita intervenendo sulla cute, facendola scorrere sulla parte sottocutanea. La sua funzione è anche quella di ossigenare i tessuti e favorire la vascolarizzazione.

Quando si parla di sfioramento, si fa riferimento a delle manovre che in genere vengono eseguite all’inizio e al termine del trattamento. Lo sfioramento si svolge con una leggera pressione della mano sulla pelle, al fine di infondere calma e un senso di rilassamento. Lo scopo principale è quello di lavorare poi sulle terminazioni nervose e laddove sia presente il dolore. Lo sfioramento può essere anche profondo e, a differenza di quello superficiale, viene eseguito con maggiore energia e intensità.

La percussione avviene con continui e rapidi picchiettamenti, tramite movimenti delle dita che possono essere di diversa intensità. A seconda dell’effetto che si intende sortire, da quello calmante a quello stimolante, dita e mano saranno posizionate in maniera diversa. Il fine di questa tipologia di manovra è quello di migliorare la contrattilità e il metabolismo dei muscoli. I suoi effetti si avvertono anche a livello del sistema nervoso.

La vibrazione rientra fra i movimenti energici e veloci, il cui scopo è quello di risolvere le aderenze tra i muscoli.

In taluni casi potrebbe rendersi necessario anche intervenire con la decompressione articolare, cui si fa riferimento quando siano presenti fra le cause del dolore, delle forme di artrosi o artrite. Le manovre di decompressione possono dare sollievo al paziente, in tempi molto rapidi.

Vista la complessità dell’articolazione del ginocchio è fondamentale approcciarlo con competenza, in modo da stabilire con cura il trattamento più appropriato che dia beneficio al paziente e non peggiori ulteriormente il suo stato.

Specialista della massoterapia ginocchio: cosa ti manca per diventarlo?

Da come si può facilmente intuire, la massoterapia al ginocchio consiste in una serie di tecniche capaci di fornire al paziente più vantaggi, a partire dalla diminuzione del dolore, passando per il miglioramento della circolazione sanguigna e dell’ossigenazione dei tessuti.

A fronte degli innumerevoli benefici, però, devi considerare che intervenire su un paziente con manovre di massoterapia per ginocchio richiede da parte tua una approfondita preparazione.

Non puoi pensare di aiutare il paziente a sentirsi meglio, se le tue competenze in materia sono insufficienti. Non solo non apporti benefici ma rischi anche di esporre il paziente stesso al rischio di peggioramento delle sue condizioni.

Questa premessa è necessaria per comprendere l’importanza di un percorso di approfondimento completo che faccia di te un operatore esperto e affidabile.

La competenza acquisita, unita alla tua passione, farà di te uno specialista nel trattamento di massoterapia al ginocchio.

Per questa ragione sarà fondamentale un impegno che ti permetta di essere in grado di elaborare la giusta diagnosi del paziente, di stabilire come intervenire su di lui, affinchè il benessere possa protrarsi più a lungo possibile.

Questo fine sarà raggiunto attraverso un trattamento adeguato che da operatore competente sarai in grado di stabilire, ma anche dalla gestione assieme al paziente, di un percorso che preveda varie sedute di massaggi distribuite nel lungo termine, oltre che una serie di esercizi correttivi che almeno preservino il paziente dalla possibilità di ricadute.

Una volta acquisite le competenze adeguate, sarai sicuramente in grado di pianificare gli step necessari affinchè il paziente tragga beneficio dalle tue cure e possa nel tempo godere di uno stato di salute psico-fisico ottimale e duraturo.

La tua passione per la professione che svolgi, poi, concorrerà ad aggiungere quel quid che farà di te uno specialista di cui difficilmente il paziente potrà fare a meno, individuandoti come un operatore in grade di intervenire con efficacia e grande professionalità.

Fai della tua passione il motore della professione che hai scelto di svolgere e il mondo della massoterapia non avrà segreti per te ma solo grandi soddisfazioni da raggiungere giorno dopo giorno.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE
Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social