fbpx

In supporto a diverse patologie ortopediche o relative alla postura, in molti casi viene eseguita la terapia manuale del pompage. Una tecnica di terapia manuale molto diffusa, sebbene non sempre eseguita in maniera corretta.

Qualunque sia la tua attuale condizione di terapista in attività o di aspirante tale, molto probabilmente vorrai conoscere di più riguardo a questa tecnica di massaggio, sia dal punto di vista operativo che dal punto di vista dei casi che ne richiedono l’esecuzione.

Il pompage non è una tecnica complessa, eppure è molto efficace quando si tratta di eseguirla in presenza di problematiche legate all’apparato muscolo scheletrico.

Allora non ti resta che prepararti, perché stai per scoprire tutto quello che riguarda il pompage, dalle sue origini alle sue specializzazioni, dalle modalità di esecuzione ai casi specifici in cui è preferibile ricorrervi.

Buona lettura e… a tutto pompage!

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE

Dalle origini ad oggi: in cosa consiste il pompage

Come accennato il pompage è una tecnica molto utilizzata, e consiste in una terapia che si esegue manualmente rivolgendosi alla fascia, ovvero al tessuto connettivo lasso.

La fascia connettivale è la protezione degli organi del corpo umano e riveste un ruolo fondamentale, perché è responsabile di funzioni importanti, oltre a quella di proteggere e connettere gli organi, come quella dell’equilibrio, della postura, della conduzione nervosa, della riparazione delle aree che sono danneggiate. Funge inoltre da riserva energetica e da barriera contro i batteri. La fascia è formata da fibre di collagene, che agevolano il movimento dei muscoli. La sua posizione è subito sotto lo strato del derma.

Il pompage è una tecnica ispirata al massaggio svedese ma rivisitata prima da un osteopata americano e successivamente messa a punto da Marcel Bienfait, un fisioterapista e osteopata il quale ha creato una manipolazione basata sulla trazione e il rilassamento della fascia, seguendo movimenti regolari e delicati. La trazione o tensione mira ad allungare le fibre della fascia.

Data l’efficacia dei risultati, questa tecnica è molto utilizzata, tanto da essere suddivisa in più sottocategorie, ovvero:

  • Pompage cervicale o pompage ernia cervicale
  • Pompage lombare
  • Pompage spalla
  • Pompage anca
  • Pompage ginocchio
  • Pompage piriforme
  • Pompage articolare

Ciascuna delle aree interessate, sarà trattata con la tecnica pompage adatta, anche in base alla problematica da risolvere.

Quando arriva il momento di ricorrere alla tecnica del pompage

Da come avrai sicuramente dedotto, il pompage è una tecnica di manipolazione utile in moltissime circostanze, oltre che molto utilizzata in quanto delicata e non invasiva.

La fisioterapia pompage si può prendere in considerazione quando si presentano:

  • Problemi di artrosi
  • Dolore alla zona vertebrale
  • Problemi alle articolazioni
  • Contratture dei muscoli
  • Infiammazioni di diversa tipologia
  • Problemi di equilibri posturali
  • Discopatie
  • Tendiniti

Inoltre è una tecnica molto utilizzata per prevenire la degenerazione delle cartilagini delle articolazioni e per risolvere i traumi del sistema muscolo- scheletrico, come nel caso di distorsioni o del classico colpo di frusta.

Il pompage articolare, per esempio viene eseguito quando le articolazioni iniziano a mostrare segni di irrigidimento e rischiano di limitare i micro movimenti. Con il massaggio pompage o la fisioterapia pompage si aiuta il paziente a recuperare il movimento delle articolazioni.

Non limitandosi alle articolazioni, il massaggio pompage interviene anche per restituire ai muscoli la loro elasticità. Con questa manovra si elimina o almeno si riduce sensibilmente anche il dolore dovuto alla tensione muscolare.

Inoltre, quando la fascia è sottoposta a tensioni si verifica anche uno stato di disturbo legato alla vascolarizzazione. Un malfunzionamento della fascia, infatti, comporta l’interruzione o un lavoro a singhiozzo da parte dell’apparato linfatico e circolatorio, generando delle stasi. Il pompage è estremamente utile anche per rimettere correttamente in moto la circolazione dei fluidi, vale a dire della linfa e del sangue.

Come si svolge la tecnica del pompage

Innanzitutto la tecnica manuale del pompage viene idealmente suddivisa in tre tranches, ovvero:

  • Messa in tensione
  • Mantenimento della tensione
  • Rilascio graduale

La messa in tensione si svolge molto delicatamente e con lentezza, per non sottoporre i tessuti a traumi che potrebbero pregiudicare l’esito del trattamento. Il mantenimento della tensione dura circa un quarto d’ora ma le tempistiche le stabilisci in base alla situazione in cui ti trovi.

Infine vi è la fase del rilassamento dalla messa in tensione. Anche in questo caso, i movimenti sono dolci e lenti, al fine di favorire il ripristino della circolazione.

Di solito queste tre fasi vengono ripetute tra le 5 e le 10 volte per ogni seduta e in genere sono necessarie circa 6 – 7 sedute per completare un ciclo.

Il pompage può essere di tre tipologie, nello specifico pompage circolatorio, pompage articolare e pompage muscolare, a seconda che il movimento sia indirizzato a una articolazione, a un muscolo o mirato alla circolazione.

In linea generale il pompage è necessario quando si vogliono trattare sindromi dolorose, dell’apparato muscolo – scheletrico e lo scopo del suo utilizzo è quello di lavorare sulla decompressione delle strutture interessate e allo stesso tempo eliminare il dolore percepito dal paziente.

In questo modo lo si aiuta a recuperare uno stato di salute ottimale, oltre che il ripristino della sua mobilità completa.

Come si diventa esperti nel trattamento con la tecnica del pompage: tutto quello che dovresti sapere

Di suo la tecnica del pompage non è particolarmente complessa e si svolge con grande delicatezza, oltre ad essere caratterizzata da movimenti lenti. Riveste però un ruolo importante nell’aiuto al paziente contro il dolore e nel risolvere alcune disfunzioni dell’apparato muscolo – scheletrico.

Per questa ragione, imparare a eseguire un pompage con abilità è fondamentale, se vuoi apportare reali benefici ai pazienti che si rivolgono a te. Come fare allora per diventare un esperto di tale pratica? In che modo capire quando ci sono tutti i presupposti per mettere in pratica la tecnica di manipolazione del pompage?

Inoltre, è possibile eseguire un normale massaggio rilassante a un paziente che presenta determinate problematiche a livello muscolare o articolare o circolatorio?

Puoi continuare a svolgere i massaggi generici e, nella migliore delle ipotesi, dare un po’ di sollievo al paziente, ma dopo qualche tempo il problema gli si ripresenta e, nella migliore delle ipotesi, più acuto della volta precedente.

Eseguire correttamente un pompage significa occuparsi di aree specifiche, con specifiche funzionalità e specifiche esigenze. A te la scelta.

Siamo sicuri che il tuo buonsenso ti ha portato a decidere di voler approfondire l’argomento, per poter garantire ai tuoi pazienti un intervento mirato ed efficace. Siamo sicuri che il benessere dei tuoi pazienti ti sta a cuore, quanto a noi sta a cuore la tua formazione.

Hai infatti a disposizione la possibilità di acquisire tutte le competenze necessarie, per diventare un esperto nel campo del pompage, per specializzarti e imparare a trattare alcune disfunzioni della fascia con esperienza e precisione.

I corsi che hai disposizione sono strutturati per fornirti la giusta tecnica, per mostrarti la pratica con esempi chiari e per chiarire le applicazioni che richiedono la tecnica manuale del pompage.

Avrai una visuale completa di tutto quello che riguarda il pompage.

Potrai conoscere in modo approfondito ogni caratteristica relativa al trattamento conservativo delle patologie legate al sistema muscolo – scheletrico e farai focus sulle disfunzioni dal punto di vista articolare, muscolare, circolatorio.

Affronteremo le basi della terapia manuale e del sistema miofasciale, dal punto di vista teorico, passando dalla fascia ai principi terapeutici, dalle catene miofasciali alla manualità necessaria. Ti mostreremo i distretti interessati e ti forniremo tutti gli strumenti da utilizzare nell’esercizio della pratica.

SE SEI DEL SETTORE CLICCA QUI O SULLA COVER PER VEDERE IL CORSO MIOFASCIALE EFFICACE

Potrai seguire corsi completi di video ed esempi, arricchirti non solo di nozioni teoriche ma anche di competenze che potrai mettere in pratica da subito. Parliamo il tuo stesso linguaggio, perciò il percorso formativo sarà per te di facile intuizione e comprensione.

In tempi veloci e con un sistema di apprendimento molto rapido, potrai acquisire le competenze che ti mancano, per poter diventare specialista nella tecnica manuale del pompage, che si tratti di pompage cervicale o pompage anca.

Troverai dettagli, definizioni, applicazioni e tecniche spiegati con semplicità e professionalità, perché per primi li abbiamo vissuti, provati, testati e abbiamo visto i risultati a cui portano.

Un percorso di formazione semplice, che si adatta sia se sei già un massaggiatore, un fisioterapista, un massoterapista o un operatore in carriera, sia se stai iniziando la professione e ti sei accorto che gli studi accademici ti hanno lasciato solo una sommaria, generica e superficiale preparazione.

Preferiamo fare di te un professionista, perché sappiamo cosa vuol dire impegno, passione, dedizione e attenzione rivolta al paziente. Perché abbiamo i tuoi stessi obiettivi e perché riceviamo grande gratitudine dai nostri allievi che dopo aver seguito i corsi di formazione, sono in grado di spiccare il volo, dal punto di vista professionale.

Percorri la strada verso il successo, arricchisci il tuo bagaglio con le competenze necessarie e lasciati guidare in un appassionato viaggio che farà di te lo specialista nella tecnica manuale del pompage. Ai tuoi pazienti potrai assicurare un benessere che dura nel tempo e rappresentare al tempo stesso per loro un approdo sicuro, ogni volta che si ritroveranno a dover combattere con i piccoli o grandi disturbi.

Share This

Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social